Login now

Not your profile? Login and get free access to your reports and analysis.

Tags

Sign in

No tag added here yet.
You can login on CircleCount to add some tags here.

Are you missing a tag in the list of available tags? You can suggest new tags here.

Login now

Do you want to see a more detailed chart? Check your settings and define your favorite chart type.

Or click here to get the detailed chart only once.

Carla Modella has been shared in 12 public circles

AuthorFollowersDateUsers in CircleCommentsReshares+1Links
Thiago Mello4,448If you want to be added to the next Circle you have to do these simple steps:1 - Include you in this circles3 - Share the circle (Publicly)4 - Add +1 to this post5 - Comment and thank a friend.More you share More you get! :)I will thankful if you plus and share this circle!#circles #shared #share #add #friends #circle #share #sharecircle #circleshare2014-07-03 13:09:25470211329CC G+
Dubie Bacino92,384ENGAGERS CIRCLE  Curated by +Dubie Bacino  (9th Edition)This is a circle of truly amazing and creative individuals. Most people are the ones I've been interacting with for years here and on other social networks, mixed in with some new friends I've made recently. All people here are very active on Google+ and worth adding to your circles. They come from different countries and backgrounds, some of them are bloggers and social media professionals, others are artists, musicians, writers, photographers… They are not a shy group by any means. All you have to do is reach out and most of them will reciprocate the engagement. When it comes to #CircleSharing , my practice is to share only two of my circles every month:  - ENGAGERS: this is a way of saying thank you to those who have interacted with me in some way (either by plussing, commenting, and/or sharing my posts, or by participating in my communities), and- INSPIRING: mainly photographers, but also other people who I find post original and interesting content.To get into my circles is real simple: either engage with my posts, or keep sharing quality content. If you want me to notice you, be active in one or all of my communities (see below).To connect with me - Opajdara, the best place is my xeeme page: http://xeeme.com/opajdara or http://www.opajdara.com/ -----------------------------------------MY PAGES AND COMMUNITIES(Feel free to join if any of the topics interest you)FRIEND FILERIf you need more shared circles, check out the ones posted by +Friend Filer.  If what you are looking for is to grow your audience, expand your reach on Google+ and connect with people on other social networks, I also recommend joining their community at http://bit.ly/1f6AUpH.MOON PHOTOGRAPHYTake a look at +Moonipulations, it's the place for all Moon lovers. Here you will find not only the photoshopped pics as the name indicates, but also the most beautiful moonscapes. If you want to jump in and share your photos,  join Moonipulations community: http://bit.ly/194vpSNROAD PHOTOGRAPHYThis is something I really love, to see an open road in front of me. If you feel the same, come join us and share your most beautiful road pics here: http://bit.ly/18rY1cnAERIAL PHOTOGRAPHYA place for those of us who like to see how earth looks from the sky. A refreshing change of perspective. Take a look for yourself: http://bit.ly/1mOSZA7MOTION PHOTOGRAPHYLook at the world around you - it's in constant motion. Stop for a moment and take a shot of it, then share it with us here:  http://bit.ly/1fI9xGqSHADOW PHOTOGRAPHYVisit the showcase of beautiful and creative shadow photography. Shadows can add a lot to a photograph. They can emphasize emotions, create surreal images, and be used in a variety of ways. If you are interested in exploring this fascinating interaction of da2014-07-03 11:17:30469196215231CC G+
sthepanos guncahyo165please add me my profile in your circle,Reshare if you like! Please plus to tell me you have seen it! *There is no need to thank me, this is me thanking you! *1. Plus The Post2. Comment3. Add People To Circles4. Share The Circle!#circlesharing #circleshare #circles #circle #googleplustips #googleplus #indonesia #artists #artist #artistphotographeramateurorprofessional2014-05-06 00:03:445012012CC G+
sthepanos guncahyo0please add me my profile in your circle,Reshare if you like! Please plus to tell me you have seen it! *There is no need to thank me, this is me thanking you! *1. Plus The Post2. Comment3. Add People To Circles4. Share The Circle!#circlesharing #circleshare #circles #circle #googleplustips #googleplus #indonesia #artists #artist #artistphotographeramateurorprofessional2014-05-05 23:55:48236107CC G+
Rendezvous125Rendezvous circle v.1This is a shared public circle with awesome engagers!If you want to gain more followers and increase activity in your stream, taking part in shared circles is one of the best and fastest ways to do that.Want to join?1. Plus this post or leave a comment3. Share the circle publicly (if you want to)4. Add the circle to your circles*Please make sure you plus and comment on the original post or else we won't notice.If you would like to be removed, please let us know.Have a nice day everyone!#rendezvouscircle #publiccircle #sharedcircle #morefollowers #sharingcircles #sharedcircle #AwesomeCircle #circleshare #publiccircle #sharedcircles #sharedpubliccircles #sharedcircleoftheday #circleshare #circlesharing #topengagers #circle #circles 2014-02-11 10:12:55272326CC G+
Mario Falcetti10,943A nice circle to explore G+: ...  to meet people; to discover places; to appreciate the nature; to approach arts, science and technologies; … (updated July 12th, '13)2013-07-12 17:30:073441512589CC G+
Cesare Riccardo42,805Thank you for partecipating to the Game Who is AwesomeHumdreds of awesome users have been nominated but the most awesome ones for me are all those who left a message of love and symphaty for someone... This Circle is dedicated to all of them. Thanks, █░█░█░█░█░█▀▀█░█ █▀▀:░░█░█░░█▀█░█░░█░█ ▀▀█*░░░▀░░░▀░▀░▀▀▀▀░▀ ▀▀▀•░         █▀██░█░█░█▀▀░█▀▀░█▀▀█░█▄░▄█░█▀▀ █▀██▀█░█░█░░█▀▀░▀▀█░█░░█░█░▀░█░█▀▀    █▀░▀░░▀░░░▀▀▀░▀▀▀░▀▀▀▀░▀░░░▀░▀▀▀    ▀  If notified you are inside. Please note that sharing this circle  will have only _big effect:    *hundreds  of awesomes people will be friend of your friends2013-06-02 09:02:14402381743CC G+
Cesare Riccardo42,613❤❤❤ ❤ ❤   ❤ ❤ ❤❤❤❤❤❤ ❤ ❤❤❤❤❤█▀▀░█▄░█ ░█▀▀ █▀█░█▀▀ █▀▀░ █▀█░ █▀▀:█▀▀░█░██ ░█ █░█▀█░█ █░█▀▀░ █▀██░▀▀█*▀▀▀░▀░░▀ ░▀▀▀ ▀░▀░▀▀▀ ▀▀▀░ ▀░░▀░▀▀▀•         ►►► ENGAGERS OF THE DAY May 31 ! ◄◄◄                          100% active & wonderful friends ┈┈┈┈┈┈┈┈┈I▔╲             ┈┈┈┈┈┈┈┈┈▏▕  ►UPDATED MAY 31 !  ◄┈┈┈┈┈┈┈┈┈▏▕▂▂▂▂▂▂▂▂▂▂▂╱┈▕▂▂▂ ► if notified ◄▉▉▉▉▉▉▉┈┈┈▕▂▂▂ ► you are inside ! ◄▉▉▉▉▉▉▉┈┈┈▕▂▂▂ ►ADD and Reshare◄▔▔▔▔▔▔▔▔╲▂▕▂▂▂I ►is Highly                                                                ►recommended◄2013-05-31 19:37:4221326736CC G+
Eduardo Martian5,096Now there are more than 5000  users that added me to their circles.  I want to ask many thanks all of you.  I am sharing circle where are included great , lovely, friendly, well educated . and intellectual users . also many thanks these incredible users who helped me to have more than 5000 followers .  Thanks, merci,grazie,gracias.спасибо,شكرا,ευχαριστίες,धन्यवाद,谢谢kiitos, dank,շնորհակալություն :) #sharedcircles  2012-09-02 17:55:517414614CC G+
Rick Raymond4,330Awesome!2012-06-03 14:53:42390204CC G+
Trever McGhee7,698+Take2seconds If you're looking for amazing people to follow, friends, people to hang out with, incredible posts, photos and more...you've got to take a look at this circle! +CircleCount created it for the month of April.The Cream of the Crop of April 2012The amazing people in this circle don't have hundred of thousands of followers, but they do have incredible content to share with you, that is well worth checking out. It's a very diverse circle of people, so there' someone for everyone to follow.Add the whole circle, then watch your stream come alive....keep the ones that make you say WOW....and the ones who put a smile on your face.+Trever McGhee #Take2seconds #circlecount2012-05-02 14:58:4829213820CC G+
Nils Tschampel136The Cream of the Crop of April 2012What's this?On +CircleCount everyday some very interesting persons are choosen and recommended. These are persons without hunders of thousands of followers but with a lot of interesting content. You won't find silent people here leading the rankings, but interesting people that are worth to be followed.You can find the Cream of the Crop daily here:http://www.circlecount.com/daily/Past Cream of the Crop circles:March 2012: http://goo.gl/3auLoFebruary 2012: http://goo.gl/TWYpKJanuary 2012: http://goo.gl/HBdHbDecember 2011: http://goo.gl/RBCpgNovember 2011: http://goo.gl/x6TJkOctober 2011: http://goo.gl/2xVn92012-05-02 10:30:15292373349CC G+

Top posts in the last 50 posts

Most comments: 69

posted image

2014-03-08 02:23:46 (69 comments, 2 reshares, 68 +1s)

7 marzo 1908: nella capitale nasce la grande Anna Magnani, una tra le più grandi interpreti della storia, nonché una grande donna. Non a caso la sto ricordando oggi, 8 marzo, in cui celebriamo la Giornata internazionale della donna, celebrata per la prima volta il 28 febbraio 1909 negli Stati Uniti (Woman's Day), e solo dopo alcuni anni anche in altri Stati. La prima volta italiana è stata nel 1922, il 12 marzo, la prima domenica successiva all' 8 marzo. Quest'anno la città di Milano dedica questa ricorrenza a Libbany Mejia Lopez e a Leandro - il figlioletto di soli tre anni e mezzo - entrambi accoltellati in seguito a una tentata violenza sessuale sulla madre. Anche se non è facile, passo alla fase augurale; con le immagini della Magnani accompagnate dall' Arte del grande Paolo Conte, econ ... more »

Most reshares: 9

posted image

2014-05-01 15:46:01 (43 comments, 9 reshares, 107 +1s)

1 maggio: Festa del lavoro (in molte nazioni
del mondo) e giorno della solidarietà
internazionale dei lavoratori.
«Come schiavi lavorarono gli animali per tutto quell'intero anno. Ma nel loro lavoro erano felici: non si lamentavano né di sforzi né di sacrifici, ben sapendo che quanto facevano era fatto a loro beneficio e a beneficio di quelli della loro specie che sarebbero
venuti dopo di loro, e non per l'uomo infingardo e ladro.»
«È evidente che più la società si fa tecnologica, più si riducono i posti di lavoro. E paradossalmente quello
che è sempre stato il sogno più antico dell'uomo, la liberazione dal lavoro, si sta trasformando in un incubo.»
«Naturalmente il lavoro non può dare felicità
se non ha successo. Ma se lo ha,
riempie le giornate e dà un'immensa gioia.»
«Il lavoro migliore non è quelloche ti costerà di più,more »

Most plusones: 111

posted image

2014-07-27 14:13:03 (28 comments, 4 reshares, 111 +1s)

27 luglio '86: durante il loro spettacolare e sfarzoso Magic Tour, i Queen sono la prima band a fare tappa
a Budapest, dove viene cantato anche un brano locale. Tra i tanti brani della scaletta principale, mi piace ricordare Who wants to live forever, uno dei loro
pezzi più belli, cantato da Freddie, che vivrà per
sempre nelle nostre orecchie, ehm... nei nostri ricordi. E proprio con la canzone di questo splendido cantautore, vi auguro una dolce prosecuzione.
«[...] Who dares to love forever? When love must die.
But touch my tears with your lips, touch my world
with your fingertips, and we can have forever [...]»
«[...] Chi oserebbe amare in eterno? Quando l'amore
è destinato a morire. Ma sfiora le mie lacrime con
le tue labbra, tocca il mondo con la punta delle dita,
e potremo averci in eterno[...]... more »

Latest 50 posts

posted image

2014-07-31 23:09:25 (9 comments, 0 reshares, 61 +1s)

Quando pensi a Freddie e ai suoi brani, difficilmente te ne vengono in mente altri, infatti il 27 luglio è anche la data in cui viene pubblicata Highway to hell, nel '79. Loro sono gli ACϟDC, e l'idea per questo pezzo è stata concepita un paio d'anni prima, dopo un'intervista al chitarrista Angus, che rispose così: «It's a fuckin' highway to hell» («È una fottuta autostrada per l'inferno»), quando gli venne chiesto com'era la vita da palcoscenico. "Inferno", questa parola mi porta a Gaza, alla notte dello scorso 29, una notte infernale, durante la quale i bimbi uccisi a causa della guerra sono saliti a circa 230. Nella speranza che la situazione a Gaza torni ad essere calma (ammesso e non concesso che lo sia mai stata), la Carla vi augura una fantastica vacanza, e... occhio all'autostrada,che non ... more »

Quando pensi a Freddie e ai suoi brani, difficilmente te ne vengono in mente altri, infatti il 27 luglio è anche la data in cui viene pubblicata Highway to hell, nel '79. Loro sono gli ACϟDC, e l'idea per questo pezzo è stata concepita un paio d'anni prima, dopo un'intervista al chitarrista Angus, che rispose così: «It's a fuckin' highway to hell» («È una fottuta autostrada per l'inferno»), quando gli venne chiesto com'era la vita da palcoscenico. "Inferno", questa parola mi porta a Gaza, alla notte dello scorso 29, una notte infernale, durante la quale i bimbi uccisi a causa della guerra sono saliti a circa 230. Nella speranza che la situazione a Gaza torni ad essere calma (ammesso e non concesso che lo sia mai stata), la Carla vi augura una fantastica vacanza, e... occhio all'autostrada, che non sia troppo calda !___

posted image

2014-07-29 00:20:01 (20 comments, 2 reshares, 83 +1s)

Il mese di luglio del '75, coincide con il completamento della registrazione di Wish you were here, lo splendido pezzo dei Pink Floyd scritto a quattro mani da Roger e David. Il testo è tutto bello, e per questo motivo scrivo quello che Waters ha detto in merito: «Puoi liberare te stesso abbastanza da vivere la realtà del mondo, mentre la vita scorre davanti a te, con te, e tu ti muovi in avanti con essa? Puoi farlo? Perché se la risposta è no, rimarrai per sempre al punto di partenza, fino alla
tua morte. So che potrebbe sembrarvi un'idiozia, ma è
di questo che parla la canzone. Le canzoni mi danno coraggio, credo di scriverle per me stesso, per incoraggiarmi a non accettare un ruolo di protagonista all'interno di una gabbia, per continuare a chiedere a me stesso di partecipare a questa guerra, perché è questo che voglio fare,voglio ... more »

Il mese di luglio del '75, coincide con il completamento della registrazione di Wish you were here, lo splendido pezzo dei Pink Floyd scritto a quattro mani da Roger e David. Il testo è tutto bello, e per questo motivo scrivo quello che Waters ha detto in merito: «Puoi liberare te stesso abbastanza da vivere la realtà del mondo, mentre la vita scorre davanti a te, con te, e tu ti muovi in avanti con essa? Puoi farlo? Perché se la risposta è no, rimarrai per sempre al punto di partenza, fino alla
tua morte. So che potrebbe sembrarvi un'idiozia, ma è
di questo che parla la canzone. Le canzoni mi danno coraggio, credo di scriverle per me stesso, per incoraggiarmi a non accettare un ruolo di protagonista all'interno di una gabbia, per continuare a chiedere a me stesso di partecipare a questa guerra, perché è questo che voglio fare, voglio stare in trincea, non voglio trovarmi al quartier generale o seduto in un albergo da qualche parte. Voglio essere, voglio rimanere attivo».
Io sono del suo stesso avviso, e nel ringraziarvi per l'attenzione, vi auguro una dolce prosecuzione.___

posted image

2014-07-27 14:13:03 (28 comments, 4 reshares, 111 +1s)

27 luglio '86: durante il loro spettacolare e sfarzoso Magic Tour, i Queen sono la prima band a fare tappa
a Budapest, dove viene cantato anche un brano locale. Tra i tanti brani della scaletta principale, mi piace ricordare Who wants to live forever, uno dei loro
pezzi più belli, cantato da Freddie, che vivrà per
sempre nelle nostre orecchie, ehm... nei nostri ricordi. E proprio con la canzone di questo splendido cantautore, vi auguro una dolce prosecuzione.
«[...] Who dares to love forever? When love must die.
But touch my tears with your lips, touch my world
with your fingertips, and we can have forever [...]»
«[...] Chi oserebbe amare in eterno? Quando l'amore
è destinato a morire. Ma sfiora le mie lacrime con
le tue labbra, tocca il mondo con la punta delle dita,
e potremo averci in eterno[...]... more »

27 luglio '86: durante il loro spettacolare e sfarzoso Magic Tour, i Queen sono la prima band a fare tappa
a Budapest, dove viene cantato anche un brano locale. Tra i tanti brani della scaletta principale, mi piace ricordare Who wants to live forever, uno dei loro
pezzi più belli, cantato da Freddie, che vivrà per
sempre nelle nostre orecchie, ehm... nei nostri ricordi. E proprio con la canzone di questo splendido cantautore, vi auguro una dolce prosecuzione.
«[...] Who dares to love forever? When love must die.
But touch my tears with your lips, touch my world
with your fingertips, and we can have forever [...]»
«[...] Chi oserebbe amare in eterno? Quando l'amore
è destinato a morire. Ma sfiora le mie lacrime con
le tue labbra, tocca il mondo con la punta delle dita,
e potremo averci in eterno [...]»___

posted image

2014-07-23 00:35:05 (25 comments, 0 reshares, 78 +1s)

Seppur ci sia qualche anno di differenza, la data è la stessa, quella odierna, il 23 luglio appunto. Uno è nato nel '28, l'altro nel '72, i due sono Hubert Selby Jr. e Marlon Wayans, entrambi americani ; il primo è stato uno scrittore e sceneggiatore, e il secondo è un regista, attore e produttore. Ho colto l'occasione di ricordarli, perché entrambi hanno a che fare con un film del 2000 che mi piace una cifra, e che s'intitola Requiem for a dream. Il film, che il 14 maggio dello stesso anno è stato presentato - fuori concorso - al 53esimo Festival di Cannes, ha Wayans tra i protagonisti, ed è tratto dall'omonimo romanzo di Hubert Selby Jr., che appare nei panni di un secondino del carcere dove i ragazzi sono stati assegnati ai lavori forzati. Tra i tanti brani della bella colonna sonora, la scelta èper ... more »

Seppur ci sia qualche anno di differenza, la data è la stessa, quella odierna, il 23 luglio appunto. Uno è nato nel '28, l'altro nel '72, i due sono Hubert Selby Jr. e Marlon Wayans, entrambi americani ; il primo è stato uno scrittore e sceneggiatore, e il secondo è un regista, attore e produttore. Ho colto l'occasione di ricordarli, perché entrambi hanno a che fare con un film del 2000 che mi piace una cifra, e che s'intitola Requiem for a dream. Il film, che il 14 maggio dello stesso anno è stato presentato - fuori concorso - al 53esimo Festival di Cannes, ha Wayans tra i protagonisti, ed è tratto dall'omonimo romanzo di Hubert Selby Jr., che appare nei panni di un secondino del carcere dove i ragazzi sono stati assegnati ai lavori forzati. Tra i tanti brani della bella colonna sonora, la scelta è per Lux Æterna (luce eterna), il tema musicale principale, con il quale
vi desidero augurare una dolce continuazione.
P.s.: in questa data, non posso non ricordare la brava
e sfortunata Amy Winehouse, che ha lasciato questo mondo tre anni or sono.___

posted image

2014-07-18 16:43:09 (17 comments, 2 reshares, 69 +1s)

18 luglio 2014: quinta Giornata internazionale in onore di Nelson Mandela (Nelson Mandela Internationl Day), con il claim "Agisci! Ispira il cambiamento"
("Take action! Inspire change").
«We can change the world and make it a better place.
It is in your hands to make a difference.»
«Free yourself, free others, serve every day.»
«Education is the most powerful weapon
we can use to change the world.»
«Nelson Mandela's extraordinary compassion,
after 27 years in prison, showed that human rights
and equality are stronger than discrimination
and hate.» Ban Ki-moon

18 luglio 1989: in Kenya si svolge il rogo dell'avorio,
in cui vengono bruciate 4000 zanne d'elefante,
come forte segnale contro la caccia di quest'animale.
Il "fatto" è stato descritto nel libro Sognavo l'Africa.
18 luglio 2013: quarta Giornata internazionale in onore di Nelson Mandela (Nelson Mandela International Day), con il claim "Per costruire un mondo più giusto". Quest'anno ricordiamo il 95esimo compleanno del bravo politico sudafricano, che è stato il primo presidente ad essere eletto dopo la fine dell'apartheid. Nel '93 è stato insignito del premio Nobel per la pace, insieme al suo predecessore Frederik Willem de Klerk, con la
seguente motivazione: «Per il loro lavoro per la risoluzione pacifica del regime di apartheid, e per aver gettato le basi per un nuovo Sudafrica democratico.»
«L'educazione è il grande motore dello sviluppo personale. È grazie all'educazione che la figlia di un contadino può diventare medico, il figlio di un minatore il capo miniera, o un bambino nato in una famiglia povera il presidente di una grande nazione. Non ciò che ci viene dato, ma la capacità di valorizzare al meglio ciò che abbiamo, è ciò che distingue una persona dall'altra.»
«Unitevi! Mobilitatevi! Lottate! Tra l'incudine delle azioni di massa ed il martello della lotta armata,
dobbiamo annientare l'apartheid!»
«Non c'è nessuna strada facile, per la libertà.»
Tra i tanti personaggi che oggi compiono, o avrebbero compiuto, gli anni, ricordo Gino Bartali, Giacinto Facchetti (ne avrebbe compiuto settantuno), Giacomo Balla, Fernanda Pivano, Franca Rame, Frankie HI-NRG MC e Vin Diesel. Chi volesse, può augurare buon compleanno anche a Maurizio e Ignazio, io me ne astengo, e vi auguro un bel proseguimento. (☀◡☀)___18 luglio 2014: quinta Giornata internazionale in onore di Nelson Mandela (Nelson Mandela Internationl Day), con il claim "Agisci! Ispira il cambiamento"
("Take action! Inspire change").
«We can change the world and make it a better place.
It is in your hands to make a difference.»
«Free yourself, free others, serve every day.»
«Education is the most powerful weapon
we can use to change the world.»
«Nelson Mandela's extraordinary compassion,
after 27 years in prison, showed that human rights
and equality are stronger than discrimination
and hate.» Ban Ki-moon

posted image

2014-07-13 16:14:42 (31 comments, 3 reshares, 76 +1s)

Il 13 luglio '90, in Italia, esce un film di Garry Marshall (che tra quattro mesi esatti compirà gli anni), uno tra
i più popolari, è romantico, è intitolato Pretty Woman,
e si stima che sia stato guardato più d'una volta dal pubblico donna. La location è in California, e nella bella colonna sonora c'è It must have been love dei Roxette. Questo brano, originariamente, è stato pubblicato
l' 1 luglio '87, mentre nel '90 - il 20 marzo - è stato riarrangiato con un nuovo mixaggio, e sono state tolte le parole che richiamavano il motivo natalizio, con cui era uscito all'inizio. Io condivido un filmato con le parole nuove della canzone in sovrimpressione, perché - secondo me - anche il testo è bello. Ecco, non mi rimane che augurare un bel proseguimento, sperando sia di vostro gradimento. P.s. - Magarinon è neces... more »

Il 13 luglio '90, in Italia, esce un film di Garry Marshall (che tra quattro mesi esatti compirà gli anni), uno tra
i più popolari, è romantico, è intitolato Pretty Woman,
e si stima che sia stato guardato più d'una volta dal pubblico donna. La location è in California, e nella bella colonna sonora c'è It must have been love dei Roxette. Questo brano, originariamente, è stato pubblicato
l' 1 luglio '87, mentre nel '90 - il 20 marzo - è stato riarrangiato con un nuovo mixaggio, e sono state tolte le parole che richiamavano il motivo natalizio, con cui era uscito all'inizio. Io condivido un filmato con le parole nuove della canzone in sovrimpressione, perché - secondo me - anche il testo è bello. Ecco, non mi rimane che augurare un bel proseguimento, sperando sia di vostro gradimento. P.s. - Magari non è necessario, ma è bene specificarlo: accompagnatrice-escort
non è un binomio sempre «ovvio».___

posted image

2014-07-10 22:39:34 (14 comments, 3 reshares, 84 +1s)

Pur essendo del '69, resta una delle canzoni più note, parlo di Space Oddity, il brano di David Bowie che oggi compie 45 anni, infatti è stato pubblicato l' 11 luglio di quell'anno. Il 12 maggio dell'anno passato, il brano è stato eseguito dal vivo da Chris Hadfield - un astronauta comandante - a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Durante l' allunaggio, avvenuto il 20 luglio dello stesso anno, il pezzo venne trasmesso all'interno dei servizi dedicati all'evento, e spesso
è presente anche negli attuali documentari sulle esplorazioni spaziali. Bowie ha sempre lasciato un velo di mistero sul significato del brano, affermando che parla soltanto «del sentirsi soli», e noi non possiamo che prenderne atto. Sperando di non avervi annoiato, non mi rimane che augurare una continuazione"... more »

Pur essendo del '69, resta una delle canzoni più note, parlo di Space Oddity, il brano di David Bowie che oggi compie 45 anni, infatti è stato pubblicato l' 11 luglio di quell'anno. Il 12 maggio dell'anno passato, il brano è stato eseguito dal vivo da Chris Hadfield - un astronauta comandante - a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Durante l' allunaggio, avvenuto il 20 luglio dello stesso anno, il pezzo venne trasmesso all'interno dei servizi dedicati all'evento, e spesso
è presente anche negli attuali documentari sulle esplorazioni spaziali. Bowie ha sempre lasciato un velo di mistero sul significato del brano, affermando che parla soltanto «del sentirsi soli», e noi non possiamo che prenderne atto. Sperando di non avervi annoiato, non mi rimane che augurare una continuazione "spaziale" con quest'altro bel brano del Duca Bianco, che detiene il primato di (disco) singolo
più venduto nel Regno Unito.
«I think my spaceship knows which way to go»
(«Penso che la mia astronave sappia quale via seguire»)
«Planet Earth is blue, and there's nothing I can do» («Il pianeta Terra è triste, e non c'è nulla che io possa fare»___

posted image

2014-07-08 22:42:13 (9 comments, 1 reshares, 92 +1s)

Il 6 giugno scorso, è ricorso l'anniversario di quando
è stato pubblicato l'album che ha consacrato David Bowie. The rise and fall of Ziggy Stardust and the spiders from Mars, alla sua uscita, scala ogni classifica in men che non si dica, e la critica apprezza album e artista, che continua la strategia della provocazione. Coi capelli arancione e il taglio pre-punk, truccato in modo sfacciato, e indossando improbabili abiti da lui stesso confezionati, Ziggy/Bowie infiamma gli animi
dei fan più affezionati con brani indimenticabili. Bowie diventa quel Ziggy Stardust di cui l'album narra le gesta, in bilico fra erotismo e fantascienza. Ed è questa l'immagine spettacolare con la quale, proprio l' 8 luglio del '72 (anno in cui l'album è stato pubblicato), sale sul palco del Royal Festival Hall diL... more »

Il 6 giugno scorso, è ricorso l'anniversario di quando
è stato pubblicato l'album che ha consacrato David Bowie. The rise and fall of Ziggy Stardust and the spiders from Mars, alla sua uscita, scala ogni classifica in men che non si dica, e la critica apprezza album e artista, che continua la strategia della provocazione. Coi capelli arancione e il taglio pre-punk, truccato in modo sfacciato, e indossando improbabili abiti da lui stesso confezionati, Ziggy/Bowie infiamma gli animi
dei fan più affezionati con brani indimenticabili. Bowie diventa quel Ziggy Stardust di cui l'album narra le gesta, in bilico fra erotismo e fantascienza. Ed è questa l'immagine spettacolare con la quale, proprio l' 8 luglio del '72 (anno in cui l'album è stato pubblicato), sale sul palco del Royal Festival Hall di Londra. Trionfa con un'apparizione che è una combinazione di musica e teatro, e allo straordinario spettacolo viene dedicato
un articolo intitolato "È nata una stella", e io aggiungo: una vera leggenda. E con questa stupenda esibizione, vi auguro una dolce prosecuzione.___

posted image

2014-07-06 16:08:27 (18 comments, 1 reshares, 85 +1s)

Il bravo Prince è nato il 7 giugno, ma l'augurio di
buon compleanno glielo faccio oggi 6 luglio, Giornata mondiale del bacio, e Kiss è il brano che vi voglio proporre per l'occasione, oltre a una citazione.
Unisco l'invito a baciarvi senza moderazione augurandovi una dolce prosecuzione. (♥◡ ♥)
«Bacio, che sopporti il peso della mia anima breve,
in te il mondo del mio discorso diventa suono e paura.»

Il bravo Prince è nato il 7 giugno, ma l'augurio di
buon compleanno glielo faccio oggi 6 luglio, Giornata mondiale del bacio, e Kiss è il brano che vi voglio proporre per l'occasione, oltre a una citazione.
Unisco l'invito a baciarvi senza moderazione augurandovi una dolce prosecuzione. (♥◡ ♥)
«Bacio, che sopporti il peso della mia anima breve,
in te il mondo del mio discorso diventa suono e paura.»___

posted image

2014-07-01 19:38:24 (12 comments, 4 reshares, 82 +1s)

Può darsi che magari io sia indietro, ma davvero
non riesco a capire come si possa dare le spalle all'orchestra mentre suona l' Inno alla gioia, la nota ode
An die freude, una parte della Sinfonia n.9, che il grande Beethoven ha messo nel quarto movimento. L' UNESCO ha dichiarato spartito e testo della Nona, Memoria del mondo, e il capolavoro è ricordato dal bravo - quanto sfortunato - Harvey Sacks in La Nona di Beethoven,
un suo bel saggio. Quest'anno è ricorso il 190esimo anniversario della prima di questa bella sinfonia, eseguita al Teatro di Porta Carinzia di Vienna il 7 maggio 1824, e definito «evento artistico dell'anno». Molti artisti creativi ne hanno tratto ispirazione...
ed io la condivido augurandovi una dolce prosecuzione.

Può darsi che magari io sia indietro, ma davvero
non riesco a capire come si possa dare le spalle all'orchestra mentre suona l' Inno alla gioia, la nota ode
An die freude, una parte della Sinfonia n.9, che il grande Beethoven ha messo nel quarto movimento. L' UNESCO ha dichiarato spartito e testo della Nona, Memoria del mondo, e il capolavoro è ricordato dal bravo - quanto sfortunato - Harvey Sacks in La Nona di Beethoven,
un suo bel saggio. Quest'anno è ricorso il 190esimo anniversario della prima di questa bella sinfonia, eseguita al Teatro di Porta Carinzia di Vienna il 7 maggio 1824, e definito «evento artistico dell'anno». Molti artisti creativi ne hanno tratto ispirazione...
ed io la condivido augurandovi una dolce prosecuzione.___

posted image

2014-06-28 19:19:57 (9 comments, 1 reshares, 88 +1s)

Come al solito, ricordo il 28, e dopo mi accorgo che è il 18 giugno '91, data in cui è stata pubblicata la canzone di Bryan Adams intitolata (Everything I do) I do it for you, che ha avuto un grande successo, vendendo parecchio e rimanendo in cima alle classifiche per
tante settimane consecutive. Che altro dire, parole
e note dolcissime, con le quali desidero augurarvi
una dolce prosecuzione.

Come al solito, ricordo il 28, e dopo mi accorgo che è il 18 giugno '91, data in cui è stata pubblicata la canzone di Bryan Adams intitolata (Everything I do) I do it for you, che ha avuto un grande successo, vendendo parecchio e rimanendo in cima alle classifiche per
tante settimane consecutive. Che altro dire, parole
e note dolcissime, con le quali desidero augurarvi
una dolce prosecuzione.___

posted image

2014-06-26 00:42:25 (20 comments, 3 reshares, 101 +1s)

25 giugno 2009: muore Michael Jackson, Il Re del Pop (The King of Pop): cantautore, attore, sceneggiatore, imprenditore, ballerino e coreografo, che tutti conoscono. Tanti artisti contemporanei sono stati influenzati dal suo genere musicale distintivo, dal
suo stile vocale caratteristico, e dal suo stile di danza innovativo. Thriller è in assoluto l'album più venduto, come lo è HIStory, nella categoria degli album doppi di un artista solista; e, come tale, è anche il più premiato, con migliaia di premi che non vi sto ad elencare. Aggiungo che è stato incluso per ben due volte nella Rock and Roll Hall of Fame, è entrato nella Songwriters Hall of Fame, ed è l'unico ad essere incluso nel National Museum of Dance and Hall of Fame e nel Guinnes dei Primati, per i tantissimi dischi venduti (oltre un miliardo). La facciocorta, c... more »

25 giugno 2009: muore Michael Jackson, Il Re del Pop (The King of Pop): cantautore, attore, sceneggiatore, imprenditore, ballerino e coreografo, che tutti conoscono. Tanti artisti contemporanei sono stati influenzati dal suo genere musicale distintivo, dal
suo stile vocale caratteristico, e dal suo stile di danza innovativo. Thriller è in assoluto l'album più venduto, come lo è HIStory, nella categoria degli album doppi di un artista solista; e, come tale, è anche il più premiato, con migliaia di premi che non vi sto ad elencare. Aggiungo che è stato incluso per ben due volte nella Rock and Roll Hall of Fame, è entrato nella Songwriters Hall of Fame, ed è l'unico ad essere incluso nel National Museum of Dance and Hall of Fame e nel Guinnes dei Primati, per i tantissimi dischi venduti (oltre un miliardo). La faccio corta, concludo dicendo che queste poche cose riassumono la sua lunga carriera, interrotta da una morte forse troppo precoce. Con questa
bella canzone e con qualche citazione,
vi auguro una dolce prosecuzione.
«In un mondo pieno d'odio, dobbiamo avere ancora
il coraggio di sperare. In un mondo pieno di rabbia, dobbiamo avere ancora il coraggio di confortare.
In un mondo pieno di disperazione, dobbiamo avere ancora il coraggio di sognare. In un mondo pieno di sfiducia, dobbiamo avere ancora il coraggio di credere.»
«Credete in voi stessi, guardate ai grandi per diventare ancora più grandi, e siate scienziati (...) Non vi arrendete neanche se il mondo vi ostacola, vi deride e dice che non ce la farete. Credete in voi stessi, nonostante tutto. A molti dei più grandi uomini che hanno lasciato
un segno nella storia, hanno riserbato un simile trattamento: "Non ce la farai", "Non otterrai nulla",
"Non arriverai da nessuna parte". Hanno deriso i fratelli Wright, Thomas Edison, Walt Disney. Si sono fatti beffe di Henry Ford, poiché abbandonò gli studi senza ottenere una laurea, così lo trascinarono in tribunale
per verificare la sua intelligenza. Ecco cosa sono arrivati a fare. Ma tutti questi uomini hanno
plasmato e cambiato la nostra cultura,
il nostro costume, il nostro modo di vivere.»
«La conoscenza non è fatta solo di biblioteche piene
di carta e inchiostro, è anche fatta dai volumi di conoscenza che sono scritti nel cuore degli uomini, modellati sull'animo umano
e incisi nella psiche di tutti noi.»___

posted image

2014-06-20 23:51:35 (37 comments, 2 reshares, 87 +1s)

20 giugno '54 è la data che ricordavo, ma mi sbagliavo, perché la data esatta - in cui è stato pubblicato - è il
20 maggio '54. Sto parlando del brano intitolato Rock around the clock, registrato a New York il 12 aprile
dello stesso anno. È stato (e rimane) un grande successo planetario, usato anche nelle sigle di varie serie televisive. Inutile dire che questo pezzo mi piace parecchio, e colgo l'occasione per ricordare che Danny Cedrone - deceduto il 17 giugno '54 - è nato il 20 giugno '20. Con questi elementi possiamo augurare buon compleanno a Danny e al brano, io vi auguro una
dolce prosecuzione col famoso assolo del Cedrone
e col resto della canzone. Ah, una raccomandazione: non mancate di ballare, mentre l'ascoltate! \o/

20 giugno '54 è la data che ricordavo, ma mi sbagliavo, perché la data esatta - in cui è stato pubblicato - è il
20 maggio '54. Sto parlando del brano intitolato Rock around the clock, registrato a New York il 12 aprile
dello stesso anno. È stato (e rimane) un grande successo planetario, usato anche nelle sigle di varie serie televisive. Inutile dire che questo pezzo mi piace parecchio, e colgo l'occasione per ricordare che Danny Cedrone - deceduto il 17 giugno '54 - è nato il 20 giugno '20. Con questi elementi possiamo augurare buon compleanno a Danny e al brano, io vi auguro una
dolce prosecuzione col famoso assolo del Cedrone
e col resto della canzone. Ah, una raccomandazione: non mancate di ballare, mentre l'ascoltate! \o/___

posted image

2014-06-14 20:11:17 (25 comments, 1 reshares, 85 +1s)

14 giugno 1868: nasce Karl Landsteiner, il biologo
e fisiologo che - all'inizio del Novecento - ha scoperto
i quattro principali gruppi sanguigni umani.
14 giugno 2014: 11esima Giornata mondiale del donatore di sangue (World Blood Donor Day),
con il claim "Sangue sicuro per salvare le mamme" ("Safe blood for saving mothers").
14 giugno: oltre ad altri personaggi (per me meno importanti), oggi compiono gli anni due grandi, i quali nomi - però - terminano in "ini": Nannini e Guccini.
Quanti conoscono i miei gusti musicali, sanno che amo Francesco, ma dato che appartengo al gentil sesso - e amo la Toscana - do la precedenza alla Gianna (che
oggi dovrebbe compierne sessanta), cantautrice e musicista non più giovanissima, a cui non mancano energia e grinta.<... more »

14 giugno 1868: nasce Karl Landsteiner, il biologo
e fisiologo che - all'inizio del Novecento - ha scoperto
i quattro principali gruppi sanguigni umani.
14 giugno 2014: 11esima Giornata mondiale del donatore di sangue (World Blood Donor Day),
con il claim "Sangue sicuro per salvare le mamme" ("Safe blood for saving mothers").
14 giugno: oltre ad altri personaggi (per me meno importanti), oggi compiono gli anni due grandi, i quali nomi - però - terminano in "ini": Nannini e Guccini.
Quanti conoscono i miei gusti musicali, sanno che amo Francesco, ma dato che appartengo al gentil sesso - e amo la Toscana - do la precedenza alla Gianna (che
oggi dovrebbe compierne sessanta), cantautrice e musicista non più giovanissima, a cui non mancano energia e grinta. Gianna lascia il conservatorio nel '74, prima di sostenere l'esame dell'ottavo anno; l'anno dopo lascia la Toscana e si trasferisce a Milano. Alla fine degli anni '70, Gianna raggiunge la "fama" col singolo America; la sua carriera prosegue a gonfie vele, e con Fotoromanza, Gianna viene "consacrata", siamo nell' '84. In occasione del campionato mondiale di calcio di Italia '90, insieme al bravo Edoardo Bennato, Gianna registra Un'estate italiana. Nel '94 Gianna si laurea col massimo dei voti e la lode, discutendo un'interessante tesi con riferimento ad "un certo tipo di donne". Nel 2007 perde il suo "Babbino" Danilo, mentre nel 2010 - e precisamente il 26 novembre - nasce Penelope (la prima figlia), alla quale dedicherà il brano Ogni tanto.
«All’improvviso tutti si sono dimenticati della libertà,
e del diritto che ha ciascuno di noi di fare
quello che vuole, quando e con chi vuole.»
«Il testo dell’inciso "Amor che nulla hai dato al mondo" mi è venuto sulle labbra scendendo con l’ascensore
nel mio studio, e subito l’ho cantata. Forse ispirata,
per assonanza, da quel passo magnifico dell’ Inferno
di Dante: "Amore ch'a nullo amato amar perdona",
il cui concetto fa un po’ da colonna sonora
a molte canzoni di questo album.»
La cantautrice lascia trasparire la sua passione fin
da giovane, e la prima delusione arriva proprio dai suoi maestri di musica, che non la vogliono nel coro perché canta Fratelli d'Italia in modo poco ortodosso. A proposito, alle 24 (orario italiano) ci sarà l'esordio della nostra Nazionale nel campionato mondiale di calcio...
incrociamo le dita, e speriamo - se non in una vittoria - in una buona prestazione. Vi auguro una dolce prosecuzione, augurando buon compleanno al brano intitolato Fotoromanza, ch'è arrivato al 30esimo anno, ma condividendo un pezzo diverso, anch'esso bello.___

posted image

2014-06-09 20:16:20 (11 comments, 3 reshares, 87 +1s)

Il 9 giugno 1981 nasce l'adorabile Natalie Portman: attrice, modella e regista. Inizia la carriera come modella, e - ancora ragazzina - accetta di recitare la parte di Mathilda, protagonista nel film Léon di Luc Besson. È attenta alla scelta delle parti che interpreta, infatti in passato ha rifiutato ruoli importanti, tra i quali un paio in chiaro contrasto con i suoi principi morali, perché prevedevano scene sessuali. Tra i vari premi che le sono stati consegnati vi si può trovare un Oscar, ma anche due Golden Globe. Oltre che una brava artista, Nat è anche un'attivista in cause politiche e sociali, nonché un'accanita sostenitrice dei diritti degli animali. Tra i vari film da lei interpretati, il mio preferito
è quello del cigno, ma - visto che l'ho già condiviso - condivido quello che ha interpretato per primo, che hogià acce... more »

Il 9 giugno 1981 nasce l'adorabile Natalie Portman: attrice, modella e regista. Inizia la carriera come modella, e - ancora ragazzina - accetta di recitare la parte di Mathilda, protagonista nel film Léon di Luc Besson. È attenta alla scelta delle parti che interpreta, infatti in passato ha rifiutato ruoli importanti, tra i quali un paio in chiaro contrasto con i suoi principi morali, perché prevedevano scene sessuali. Tra i vari premi che le sono stati consegnati vi si può trovare un Oscar, ma anche due Golden Globe. Oltre che una brava artista, Nat è anche un'attivista in cause politiche e sociali, nonché un'accanita sostenitrice dei diritti degli animali. Tra i vari film da lei interpretati, il mio preferito
è quello del cigno, ma - visto che l'ho già condiviso - condivido quello che ha interpretato per primo, che ho già accennato all'inizio, e che è uscito a settembre
del '94, per cui quest'anno compie il suo ventesimo compleanno. Vi ringrazio per l'attenzione
e vi auguro una dolce continuazione,
con qualche citazione del film in questione.
«Perché hanno ucciso il mio fratellino!
Lui che diavolo c'entrava? Aveva solo quattro anni...
e non piangeva mai. Si sedeva sempre accanto a me per farsi coccolare. (...)»
«Dimenticare?! Dopo aver visto la sagoma di mio fratello disegnata per terra, ti aspetti che io dimentichi?! (...)»
«Tu non mi perderai, Mathilda. Mi hai fatto conoscere il significato della vita. Voglio essere felice, voglio dormire in un letto, mettere le radici. Non sarai più sola, Mathilda.»
«(...) La mia famiglia è stata sterminata dagli agenti dell'Antidroga, a causa di un problema di roba.
Io sono venuta via con l'uomo più strepitoso
che esista sulla Terra; era un sicario. (...)»

«Sono molto contrariata per il nudo che ho fatto.
Non ho ascoltato il mio intuito. Ma d'ora in poi lo
farò per le scelte future. Dirò qualche no in più.»___

posted image

2014-06-05 00:41:36 (15 comments, 0 reshares, 99 +1s)

Sono passati ormai trent'anni, dal lontano 4 giugno '84, quando è stato pubblicato l'album intitolato Born in the U.S.A., di Bruce Springsteen, il bravo cantautore e chitarrista americano soprannominato The Boss, che - grazie al successo di vendite - divenne la maggior rockstar planetaria della seconda metà degli anni ottanta; in Italia, appunto per numero di vendite,
è in seconda posizione, dopo True Blue della Ciccone (Madonna, per chi non ricorda il cognome). Il cantautore, quando è stato intervistato in merito, ha detto: «Penso che ciò che sta succedendo ora è che la gente ha voglia di dimenticare. C'è stato il Vietnam, c'è stato il Watergate, c'è stato l'Iran - siamo stati sconfitti - ci hanno fatto pressione, e per finire siamo stati umiliati. Penso che la gente abbia bisogno di provare sentimenti positivi neiconfronti ... more »

Sono passati ormai trent'anni, dal lontano 4 giugno '84, quando è stato pubblicato l'album intitolato Born in the U.S.A., di Bruce Springsteen, il bravo cantautore e chitarrista americano soprannominato The Boss, che - grazie al successo di vendite - divenne la maggior rockstar planetaria della seconda metà degli anni ottanta; in Italia, appunto per numero di vendite,
è in seconda posizione, dopo True Blue della Ciccone (Madonna, per chi non ricorda il cognome). Il cantautore, quando è stato intervistato in merito, ha detto: «Penso che ciò che sta succedendo ora è che la gente ha voglia di dimenticare. C'è stato il Vietnam, c'è stato il Watergate, c'è stato l'Iran - siamo stati sconfitti - ci hanno fatto pressione, e per finire siamo stati umiliati. Penso che la gente abbia bisogno di provare sentimenti positivi nei confronti del loro Paese. Ciò che sta accadendo ora, a mio parere, è che questo bisogno
- che è una cosa bella - viene manipolato e sfruttato. Vedi la campagna elettorale di Reagan in TV: "È mattina in America". E ti viene da dire, be', è mattina a Pittsburgh. Non è mattina sulla 125esima Strada a New York; è mezzanotte, ed è come se ci fosse una luna nefasta in alto nel cielo. Ecco perché quando Reagan
ha fatto il mio nome in New Jersey, l'ho percepita
come un'altra manipolazione, e ho sentito il dovere di dissociarmi dalle parole gentili del presidente.»; era il mese di dicembre, sempre dell' '84. Non aggiungo altro, soltanto la versione originale di quello che ha detto
Il Boss quando è stato intervistato.
Vi ringrazio per l'eventuale attenzione
e vi auguro una dolce prosecuzione.
«I think what's happening now is people want to forget. There was Vietnam, there was Watergate, there was Iran - we were beaten - we were hustled, and then we were humiliated. And I think people got a need to feel good about the country they live in. But what's happening, I think, is that need - which is a good thing - is getting manipulated and exploited. And you see the Reagan reelection ads on TV, you know: "It's morning
in America". And you say, well, it's not morning in Pittsburgh. It's not morning about 125th Street in New York; it's midnight, and like there's a bad moon rising. And that's why when Reagan mentioned my name
in New Jersey, I felt it was another manipulation
and I had to disassociate myself
from the president's kind words.»___

posted image

2014-06-02 11:50:33 (23 comments, 4 reshares, 106 +1s)

L' 1 giugno 1926, nasce colei che diverrà uno dei più celebri sex symbol di tutti i tempi: Marilyn. Nel '46 firma il suo primo contratto cinematografico, in precedenza aveva lavorato come modella, e non se la cavava male neanche come cantante, ottenendo un discreto successo con diversi brani cantati nei film musicali da lei interpretati, tra i quali ricordiamo A qualcuno piace caldo, dove la Monroe vinse un Golden Globe, con un'interpretazione d'eccezione. Con la condivisione
di un suo shooting in riva al mare e anche di qualche sua citazione, vi auguro una dolce continuazione.
«Ho sognato la bellezza per lo più a occhi aperti.
Ho sognato di diventare tanto bella da far voltare
le persone che mi vedevano passare.»
«La gente non mi vede! Vede solo i suoi pensieri
più reconditi e li sublima attraverso di me,pres... more »

L' 1 giugno 1926, nasce colei che diverrà uno dei più celebri sex symbol di tutti i tempi: Marilyn. Nel '46 firma il suo primo contratto cinematografico, in precedenza aveva lavorato come modella, e non se la cavava male neanche come cantante, ottenendo un discreto successo con diversi brani cantati nei film musicali da lei interpretati, tra i quali ricordiamo A qualcuno piace caldo, dove la Monroe vinse un Golden Globe, con un'interpretazione d'eccezione. Con la condivisione
di un suo shooting in riva al mare e anche di qualche sua citazione, vi auguro una dolce continuazione.
«Ho sognato la bellezza per lo più a occhi aperti.
Ho sognato di diventare tanto bella da far voltare
le persone che mi vedevano passare.»
«La gente non mi vede! Vede solo i suoi pensieri
più reconditi e li sublima attraverso di me,
presumendo che io ne sia l'incarnazione.»
«Non desidero niente altro. Uomini, denaro,
amore, ma solo il talento per recitare.»
«Sentivo la mia mancanza di talento come se internamente indossassi abiti da quattro soldi.
Ma, mio Dio, quanto volevo imparare, migliorare.»
«Non sono stata abituata alla felicità: è qualcosa
che non ho mai dato per scontato, ma pensavo
che sarebbe arrivata con il matrimonio.»
«Dal mio matrimonio speravo di ricavare amore, calore, affetto e comprensione. Invece è stata una relazione basata sulla freddezza e sull'indifferenza.»
«Vorrei essere felice. Ma chi lo è? Chi è felice?»___

posted image

2014-05-29 21:18:31 (20 comments, 2 reshares, 91 +1s)

Di anni ne son passati ben trentadue, da quel lontano 29 maggio 1982, quando veniva pubblicato Eye of the tiger, un brano che fa parte della colonna sonora del
film Rocky terzo, quello diretto dallo stesso Stallone Silvestro, dove è stato detto: «Anch'io ero come loro, quando sono entrato qui. Li vedi quegli sguardi, Rocky? Tu devi tornare ad avere quello sguardo. Gli occhi della tigre, amico. Gli occhi della tigre». Ed è proprio l' Occhio della tigre che entra nelle classifiche, divenendo quel grande successo che si sente spesso anche adesso. Auspicando che sia di vostro gradimento,
vi auguro un bel proseguimento.
«(...) So many times it happens too fast, you trade your passion for glory. Don't lose your grip on the dreams of the past, you must fight just to keep them alive.»
«(...) Troppe volte succede cosi velocemente,
che tuin cam... more »

Di anni ne son passati ben trentadue, da quel lontano 29 maggio 1982, quando veniva pubblicato Eye of the tiger, un brano che fa parte della colonna sonora del
film Rocky terzo, quello diretto dallo stesso Stallone Silvestro, dove è stato detto: «Anch'io ero come loro, quando sono entrato qui. Li vedi quegli sguardi, Rocky? Tu devi tornare ad avere quello sguardo. Gli occhi della tigre, amico. Gli occhi della tigre». Ed è proprio l' Occhio della tigre che entra nelle classifiche, divenendo quel grande successo che si sente spesso anche adesso. Auspicando che sia di vostro gradimento,
vi auguro un bel proseguimento.
«(...) So many times it happens too fast, you trade your passion for glory. Don't lose your grip on the dreams of the past, you must fight just to keep them alive.»
«(...) Troppe volte succede cosi velocemente,
che tu in cambio di gloria svendi la tua passione.
Non dimenticare mai i tuoi sogni del passato,
devi combattere per tenerli vivi.»___

posted image

2014-05-27 20:59:36 (38 comments, 1 reshares, 102 +1s)

All'indomani dei risultati elettorali italiani, resta anche l'amarezza di chi - vinto - aveva già visto la "sparizione" (più o meno veloce) del vincitore, che - invece - ottiene (a mio parere) una legittimazione popolare epocale, grazie anche al modo composto ed educato con cui si è sempre presentato, quasi (ma magari sto esagerando) da leader carismatico consumato. È chiaro che adesso, se vuole essere onesto, deve mantenere quello che ha promesso. Volendo dirla con la tipica terminologia sportiva, si potrebbe usare l'espressione "c'è un solo vincitore", ed è proprio quest'espressione che mi porta alla memoria un vecchio (ma per me sempre bello) pezzo degli Abba, dell'ottanta, il cui titolo dice The winner takes it all. Con la speranza (indipendentemente dal modo in cui l'ho introdotta) che possa essere di vostro gradimento, vi auguro unbel p... more »

All'indomani dei risultati elettorali italiani, resta anche l'amarezza di chi - vinto - aveva già visto la "sparizione" (più o meno veloce) del vincitore, che - invece - ottiene (a mio parere) una legittimazione popolare epocale, grazie anche al modo composto ed educato con cui si è sempre presentato, quasi (ma magari sto esagerando) da leader carismatico consumato. È chiaro che adesso, se vuole essere onesto, deve mantenere quello che ha promesso. Volendo dirla con la tipica terminologia sportiva, si potrebbe usare l'espressione "c'è un solo vincitore", ed è proprio quest'espressione che mi porta alla memoria un vecchio (ma per me sempre bello) pezzo degli Abba, dell'ottanta, il cui titolo dice The winner takes it all. Con la speranza (indipendentemente dal modo in cui l'ho introdotta) che possa essere di vostro gradimento, vi auguro un bel proseguimento.___

posted image

2014-05-22 01:15:06 (18 comments, 2 reshares, 75 +1s)

Il 21 maggio dell'anno passato, viene presentato al Festival di Cannes, ma arriva anche nelle sale italiane,
il bellissimo film di Paolo Sorrentino - col bravissimo Toni Servillo - il cui titolo è La grande bellezza. Come
La vita è bella (il film di Benigni), s'è aggiudicata la vittoria dell' Oscar in America, quando in Italia era già
il 3 marzo (per via del fuso orario). Il 12 gennaio è stato premiato col Golden Globe per il miglior film straniero,
e il premio equivalente - ai BAFTA - è arrivato
il 16 febbraio, considerato l'Oscar britannico. Questi sono solo i riconoscimenti recenti e principali, ma ve
ne sono tanti altri, nazionali e internazionali. Tra i tanti filmati pubblicati, ho scelto quello in cui sono più rappresentate le bellezze di Romacapitale... more »

Il 21 maggio dell'anno passato, viene presentato al Festival di Cannes, ma arriva anche nelle sale italiane,
il bellissimo film di Paolo Sorrentino - col bravissimo Toni Servillo - il cui titolo è La grande bellezza. Come
La vita è bella (il film di Benigni), s'è aggiudicata la vittoria dell' Oscar in America, quando in Italia era già
il 3 marzo (per via del fuso orario). Il 12 gennaio è stato premiato col Golden Globe per il miglior film straniero,
e il premio equivalente - ai BAFTA - è arrivato
il 16 febbraio, considerato l'Oscar britannico. Questi sono solo i riconoscimenti recenti e principali, ma ve
ne sono tanti altri, nazionali e internazionali. Tra i tanti filmati pubblicati, ho scelto quello in cui sono più rappresentate le bellezze di Roma capitale.
«Viaggiare è molto utile, fa lavorare l’immaginazione,
il resto è solo delusione e pene. Il nostro viaggio
è interamente immaginario, è la sua forza.»
«(...) Ero destinato alla sensibilità.
Ero destinato a diventare uno scrittore.
Ero destinato a diventare Jep Gambardella.»
«Sono anni che tutti mi chiedono perché non torno a scrivere un nuovo romanzo. Ma guarda 'sta gente,
'sta fauna. Questa è la mia vita, non è niente. Flaubert voleva scrivere un romanzo sul niente, non c'è riuscito. Ci posso riuscire io?»
«Finisce sempre così. Con la morte. Prima, però,
c'è stata la vita, nascosta sotto il bla bla bla bla bla.
È tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio e il rumore. Il silenzio e il sentimento. L'emozione e la paura. Gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza. E poi lo squallore disgraziato e l'uomo miserabile. Tutto sepolto dalla coperta dell'imbarazzo dello stare al mondo.
Bla. Bla. Bla. Bla. Altrove, c'è l'altrove. Io non mi occupo dell'altrove. Dunque, che questo romanzo abbia inizio. In fondo, è solo un trucco. Sì, è solo un trucco.»___

posted image

2014-05-18 15:41:31 (19 comments, 1 reshares, 102 +1s)

La mia carissima amica Federica, m'ha ricordato che oggi, 18 maggio, si celebra la Festa dell'amicizia, sicché mi si presenta l'occasione per la condivisione di una bella canzone, che la mia cara mamma ha dedicato alla sua amica del cuore quando ha perso la vita in viaggio di nozze, proprio col suo neosposo, che - sopravvissuto - è caduto in una depressione totale, e non s'è più voluto risposare. Ma non vi voglio annoiare oltre, per cui passo alla presentazione veloce del brano menzionato. È del lontano '67, è stato scritto da un grandissimo - Francesco Guccini - e anche altri artisti l'hanno eseguito. All'inizio il titolo era In morte di S.F., ma in seguito - quando il brano fu ridepositato - fu cambiato
in Canzone per un'amica. Prima ho accennato ad altri cantanti che l'hanno eseguita, tra i qualiricor... more »

La mia carissima amica Federica, m'ha ricordato che oggi, 18 maggio, si celebra la Festa dell'amicizia, sicché mi si presenta l'occasione per la condivisione di una bella canzone, che la mia cara mamma ha dedicato alla sua amica del cuore quando ha perso la vita in viaggio di nozze, proprio col suo neosposo, che - sopravvissuto - è caduto in una depressione totale, e non s'è più voluto risposare. Ma non vi voglio annoiare oltre, per cui passo alla presentazione veloce del brano menzionato. È del lontano '67, è stato scritto da un grandissimo - Francesco Guccini - e anche altri artisti l'hanno eseguito. All'inizio il titolo era In morte di S.F., ma in seguito - quando il brano fu ridepositato - fu cambiato
in Canzone per un'amica. Prima ho accennato ad altri cantanti che l'hanno eseguita, tra i quali ricordo Augusto Daolio, purtroppo morto. Ed è proprio con la sua commovente interpretazione, che vi auguro una dolce continuazione. Ah, dimenticavo: amo tanto questo brano, per cui - nel caso vogliate farlo - me lo potrete dedicare, quando sarò dall'altra parte, grazie anticipate!
«Voglio però ricordarti com'eri, pensare che ancora vivi,
voglio pensare che ancora mi ascolti
e che come allora sorridi (...)»___

posted image

2014-05-14 21:48:20 (35 comments, 2 reshares, 80 +1s)

Nel '52 è nato, il 27 di febbraio, ma gli hanno sparato
- a Milano - il 14 maggio del '77, a 25 anni solamente (purtroppo morirà il giorno dopo). Il nome dell'uomo morto è Custra Antonio, un poliziotto - per l'esattezza Vicebrigadiere delle Guardie di Pubblica Sicurezza - in forza al Terzo Reparto Celere di Milano. È stato ucciso mentre prestava servizio durante una manifestazione, indetta per protestare contro l'uccisione di una studentessa, uccisa a Roma due giorni prima. L'agente di polizia lascia la moglie incinta, e sua figlia nasce qualche mese dopo. Sul luogo dove venne aperto il fuoco, vennero scattate diverse foto. Una di queste ritraeva Memeo Giuseppe, un dimostrante presente, mentre - col passamontagna, solo, in mezzo alla strada - impugnava un'arma da fuoco (una P38) puntata ad altezzad... more »

Nel '52 è nato, il 27 di febbraio, ma gli hanno sparato
- a Milano - il 14 maggio del '77, a 25 anni solamente (purtroppo morirà il giorno dopo). Il nome dell'uomo morto è Custra Antonio, un poliziotto - per l'esattezza Vicebrigadiere delle Guardie di Pubblica Sicurezza - in forza al Terzo Reparto Celere di Milano. È stato ucciso mentre prestava servizio durante una manifestazione, indetta per protestare contro l'uccisione di una studentessa, uccisa a Roma due giorni prima. L'agente di polizia lascia la moglie incinta, e sua figlia nasce qualche mese dopo. Sul luogo dove venne aperto il fuoco, vennero scattate diverse foto. Una di queste ritraeva Memeo Giuseppe, un dimostrante presente, mentre - col passamontagna, solo, in mezzo alla strada - impugnava un'arma da fuoco (una P38) puntata ad altezza d'uomo; uno scatto diventato tristemente celebre. Il 16 dicembre dell'anno passato, l'autore dello scatto appena menzionato è precipitato dal balcone, forse a causa di un malore o di una distrazione; la moglie ha tentato invano di afferrarlo, ma è precipitata con lui dal settimo piano. Stavano allestendo degli addobbi, ma i coniugi sono morti sul colpo. Loro si chiamavano Raffaella e Paolo; lui si era laureato in Architettura al Politecnico di Milano, città dove si trovava quel tragico 14 maggio. Non aggiungo altro
se non il video, con lo scatto e il titolo del libro (con relativa copertina) scritto per spiegare quell'immagine, diventata un'icona famosa. Ora sto ricordando che avevo trovato, al riguardo, la citazione di un bravo scrittore, nientemeno che Umberto Eco, eccola: «Questa foto non assomiglia a nessuna delle immagini in cui si era emblematizzata, per almeno quattro generazioni, l’idea di rivoluzione. Questa immagine evoca altri mondi, altre tradizioni narrative e figurative che non hanno nulla a che vedere con la tradizione proletaria, con l’idea di rivolta popolare, di lotta di massa. Manca l’elemento collettivo, e l’eroe individuale ha il terrificante isolamento degli eroi dei film polizieschi americani, o degli sparatori solitari del west».
Per me questo racconto è stato come
fare un tonfo negli anni di piombo.___

posted image

2014-05-11 13:36:31 (9 comments, 1 reshares, 106 +1s)

Tutti sappiamo quanto la parola mamma sia evocativa, e quando aggiungiamo "mia", si trasforma nella più famosa (forse) esclamazione italiana conosciuta fuori dalle nostre mura. E circa una quindicina d'anni prima che cadesse il Muro di Berlino, il singolo Mamma mia veniva pubblicato, a 14 anni esatti (9 novembre '75 -
9 novembre '89) dal celeberrimo evento tedesco.
Tutto questo per proporre la canzone degli Abba
(che non è legata alla mamma), tratta dal loro omonimo album pubblicato nell'aprile del '75, che raggiunse le zone alte di diverse classifiche. Ma oggi è l' 11 maggio 2014, e con immenso amore e affetto abbiamo fatto
gli auguri alle nostre amate mamme, perché la giornata odierna è quella dedicata alla Festa della mamma, celebrata qua in Italia, ma anche in tanti altri Stati,
tra iqual... more »

Tutti sappiamo quanto la parola mamma sia evocativa, e quando aggiungiamo "mia", si trasforma nella più famosa (forse) esclamazione italiana conosciuta fuori dalle nostre mura. E circa una quindicina d'anni prima che cadesse il Muro di Berlino, il singolo Mamma mia veniva pubblicato, a 14 anni esatti (9 novembre '75 -
9 novembre '89) dal celeberrimo evento tedesco.
Tutto questo per proporre la canzone degli Abba
(che non è legata alla mamma), tratta dal loro omonimo album pubblicato nell'aprile del '75, che raggiunse le zone alte di diverse classifiche. Ma oggi è l' 11 maggio 2014, e con immenso amore e affetto abbiamo fatto
gli auguri alle nostre amate mamme, perché la giornata odierna è quella dedicata alla Festa della mamma, celebrata qua in Italia, ma anche in tanti altri Stati,
tra i quali gli U.S.A., Mother's Day.___

posted image

2014-05-09 00:09:57 (30 comments, 3 reshares, 77 +1s)

È arrivato il 9 maggio, dopo una giornata segnata
da un'ondata di arresti (recenti e vecchi), in cui un arrestato - Scajola Claudio - ha trovato una nuova casa, anche stavolta a sua insaputa. Sperando sia di
suo gradimento, vi auguro un bel proseguimento.
E mentre quello sopra detto sta vivendo bello contento nel suo nuovo appartamento al fresco, un suo vecchio
- o meglio, anziano - compagno di partito (che io chiamo nano col capo asfaltato) ha cominciato a lavorare come assistente sociale, soltanto quattro ore settimanali,
già troppe per i poveri anziani malati, che di certo si tapperanno le orecchie, se quello racconterà loro le
sue barzellette; la mia speranza è che la
 "Sacra Famiglia" non ne sia dissacrata...
come è accaduto alla nostra povera Italia.

9 maggio 1978 - Nella notte tra l'8 e il 9 maggio Peppino Impastato viene assassinato; il mattino seguente viene "restituito" il corpo morto di Aldo Moro. (◕⏠◕)
«La mafia uccide, il silenzio pure.»
«La mafia è una montagna di merda.»
«Cento passi, cento passi ci sono da casa nostra. Vivi nella stessa strada,
bevi nello stesso caffè: alla fine ti sembrano come te...»

«Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta:
la verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi.»
«Nessuna persona ai margini, nessuna persona esclusa dalla vitalità
e dal valore della vita sociale. Nessuna zona d'ombra, niente che sia morto,
niente che sia fuori dalla linfa vitale della società.»
«E, per quanto riguarda questa richiesta della pena, di come debba essere la pena, un giudizio negativo, in linea di principio, deve essere dato non soltanto per la pena capitale, che istantaneamente, puntualmente, elimina dal consorzio sociale la figura del reo, ma anche nei confronti della pena perpetua: l'ergastolo, che, privo com'è di qualsiasi speranza, di qualsiasi prospettiva, di qualsiasi sollecitazione al pentimento e al ritrovamento del soggetto, appare crudele e disumano non meno di quanto lo sia la pena di morte.»
9 maggio 2012: quinto Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice.
«Lo Stato democratico, il suo sistema penale e penitenziario, si è mostrato in tutti i casi generoso: ma dei benefici ottenuti, gli ex terroristi non avrebbero dovuto avvalersi per cercare tribune da cui esibirsi, dare le loro versioni dei fatti, tentare ancora subdole giustificazioni.»
9 maggio: Giorno europeo; la data odierna è stata scelta per ricordare il 9 maggio 1950, quando Robert Schuman (il "padre" dell'Europa) presenta la sua proposta di porre le basi per la creazione graduale di una federazione europea.
«La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano. Il contributo che un’Europa organizzata e vitale può apportare alla civiltà è indispensabile per il mantenimento di relazioni pacifiche. [...]»
E al termine di questa "giornata europea", vi auguro una lieta sera. (◕‿◕)___È arrivato il 9 maggio, dopo una giornata segnata
da un'ondata di arresti (recenti e vecchi), in cui un arrestato - Scajola Claudio - ha trovato una nuova casa, anche stavolta a sua insaputa. Sperando sia di
suo gradimento, vi auguro un bel proseguimento.
E mentre quello sopra detto sta vivendo bello contento nel suo nuovo appartamento al fresco, un suo vecchio
- o meglio, anziano - compagno di partito (che io chiamo nano col capo asfaltato) ha cominciato a lavorare come assistente sociale, soltanto quattro ore settimanali,
già troppe per i poveri anziani malati, che di certo si tapperanno le orecchie, se quello racconterà loro le
sue barzellette; la mia speranza è che la
 "Sacra Famiglia" non ne sia dissacrata...
come è accaduto alla nostra povera Italia.

posted image

2014-05-06 18:40:26 (36 comments, 1 reshares, 69 +1s)

Il 6 dicembre è arrivato in Italia, ma - in Germania -
Die unendliche Geschichte è uscito il 6 aprile; parlo dell'anno '84, e il titolo italiano è La storia infinita,
una bellissima pellicola che ricordavo fosse uscita
il 6 maggio (il mio ippocampo va rinnovato, con una trasfusione di sangue giovane). Giorgio Moroder ha scritto la canzone del titolo (in collaborazione con un altro autore), mentre Michael Ende è, in un certo senso, l'autore del soggetto, dato che il film è ispirato al suo omonimo romanzo. Anche in questo caso ricordiamo
un duplice anniversario, perché dopo soli venti giorni
- il 26 aprile - è stato il compleanno di Moroder. Con
la condivisione di una citazione del film e di una del romanzo, nonché del brano di cui vi ho parlato (pubblicato anch'esso nell'anno'... more »

Il 6 dicembre è arrivato in Italia, ma - in Germania -
Die unendliche Geschichte è uscito il 6 aprile; parlo dell'anno '84, e il titolo italiano è La storia infinita,
una bellissima pellicola che ricordavo fosse uscita
il 6 maggio (il mio ippocampo va rinnovato, con una trasfusione di sangue giovane). Giorgio Moroder ha scritto la canzone del titolo (in collaborazione con un altro autore), mentre Michael Ende è, in un certo senso, l'autore del soggetto, dato che il film è ispirato al suo omonimo romanzo. Anche in questo caso ricordiamo
un duplice anniversario, perché dopo soli venti giorni
- il 26 aprile - è stato il compleanno di Moroder. Con
la condivisione di una citazione del film e di una del romanzo, nonché del brano di cui vi ho parlato (pubblicato anch'esso nell'anno '84, registrato
a gennaio), vi auguro uno stupendo proseguimento.
«Fantàsia non ha confini, è il mondo della fantasia umana. Ogni suo elemento, ogni sua creatura scaturisce dai sogni e dalle speranze dell'umanità, e quindi Fantàsia non può avere confini. Fantàsia muore perché la gente ha rinunciato a sperare e dimentica i propri sogni, così il Nulla dilaga. Il Nulla è il vuoto che
ci circonda, è la disperazione che distrugge il mondo,
e io ho fatto in modo di aiutarlo perché è più facile dominare chi crede in niente. E questo è il modo più sicuro di conquistare il potere. Sono il servo del potere che si nasconde dietro il Nulla.»
«"Tutto ciò che accade, tu lo scrivi", disse.
"Tutto ciò che io scrivo accade", fu la risposta.»___

posted image

2014-05-03 19:14:42 (24 comments, 0 reshares, 81 +1s)

Lo scorso 30 aprile è stato il compleanno di vari personaggi importanti, tra i quali Kirsten Dunst. La Dunst (quest'anno testimonial per L'Oréal) è americana, ma ha anche la cittadinanza tedesca grazie alle origini del padre. Tra le diverse esperienze della sua vita lavorativa, spicca quella col regista Lars von Trier,
di cui ebbe a dire: «Per un'attrice Lars è il migliore dei registi, quello che offre le parti più interessanti. Mi sono affidata a lui con aperta vulnerabilità». E dato che la Dunst l'ha citato, auguriamo buon compleanno anche
al bravo e controverso Lars von Trier, che li compie lo stesso giorno dell'attrice Kirsten, il 30 aprile. Lui disse: «Gli artisti devono soffrire, il risultato è migliore!». E, come lui ha detto, penso che abbiano sofferto anche gli artisti che ha scelto perLe onde... more »

Lo scorso 30 aprile è stato il compleanno di vari personaggi importanti, tra i quali Kirsten Dunst. La Dunst (quest'anno testimonial per L'Oréal) è americana, ma ha anche la cittadinanza tedesca grazie alle origini del padre. Tra le diverse esperienze della sua vita lavorativa, spicca quella col regista Lars von Trier,
di cui ebbe a dire: «Per un'attrice Lars è il migliore dei registi, quello che offre le parti più interessanti. Mi sono affidata a lui con aperta vulnerabilità». E dato che la Dunst l'ha citato, auguriamo buon compleanno anche
al bravo e controverso Lars von Trier, che li compie lo stesso giorno dell'attrice Kirsten, il 30 aprile. Lui disse: «Gli artisti devono soffrire, il risultato è migliore!». E, come lui ha detto, penso che abbiano sofferto anche gli artisti che ha scelto per Le onde del destino, film che mi è piaciuto moltissimo, come dissi ad un amico un paio d'anni fa, nel post dedicato a Lars. Life on Mars? è un pezzo stupendo che ho scelto dalla colonna sonora
del film suddetto, e del quale lo stesso Bowie ha detto: «This song was so easy. Being young was easy. A really beautiful day in the park (...) I took a walk to Beckenham High Street, to catch a bus to Lewisham to buy shoes and shirts, but couldn't get the riff out of my head. (...) I started working it out on the piano, and had the whole lyric and melody finished by late afternoon. Nice. Rick Wakeman came over a couple of weeks later and embellished the piano part, and guitarist Mick Ronson created one of his first and best string parts
for this song, which now has become something of a fixture in my live shows». Traduzione - Questa canzone era così semplice. Essere giovani era semplice. Una giornata meravigliosa al parco (...) Mi incamminai lungo Beckenham High Street, per prendere l’autobus per Lewisham per andare a comperare scarpe e camicie, ma non riuscii a togliermi quel motivetto dalla testa. (...) Iniziai a lavorarci su al pianoforte, e già nel tardo pomeriggio completai l’intera parte lirica e la struttura melodica. Rick Wakeman mi raggiunse un paio di settimane dopo arricchendo gli arrangiamenti al piano, mentre il chitarrista Mick Ronson creò una delle sue prime e migliori partiture di archi per questa canzone, che è un elemento classico nei miei concerti dal vivo.
Io David, dal vivo, non l'ho mai visto,
ma vi auguro lo stesso un bel proseguimento,
condividendo il video del suo pezzo.___

posted image

2014-05-01 15:46:01 (43 comments, 9 reshares, 107 +1s)

1 maggio: Festa del lavoro (in molte nazioni
del mondo) e giorno della solidarietà
internazionale dei lavoratori.
«Come schiavi lavorarono gli animali per tutto quell'intero anno. Ma nel loro lavoro erano felici: non si lamentavano né di sforzi né di sacrifici, ben sapendo che quanto facevano era fatto a loro beneficio e a beneficio di quelli della loro specie che sarebbero
venuti dopo di loro, e non per l'uomo infingardo e ladro.»
«È evidente che più la società si fa tecnologica, più si riducono i posti di lavoro. E paradossalmente quello
che è sempre stato il sogno più antico dell'uomo, la liberazione dal lavoro, si sta trasformando in un incubo.»
«Naturalmente il lavoro non può dare felicità
se non ha successo. Ma se lo ha,
riempie le giornate e dà un'immensa gioia.»
«Il lavoro migliore non è quelloche ti costerà di più,more »

1 maggio: Festa del lavoro (in molte nazioni
del mondo) e giorno della solidarietà
internazionale dei lavoratori.
«Come schiavi lavorarono gli animali per tutto quell'intero anno. Ma nel loro lavoro erano felici: non si lamentavano né di sforzi né di sacrifici, ben sapendo che quanto facevano era fatto a loro beneficio e a beneficio di quelli della loro specie che sarebbero
venuti dopo di loro, e non per l'uomo infingardo e ladro.»
«È evidente che più la società si fa tecnologica, più si riducono i posti di lavoro. E paradossalmente quello
che è sempre stato il sogno più antico dell'uomo, la liberazione dal lavoro, si sta trasformando in un incubo.»
«Naturalmente il lavoro non può dare felicità
se non ha successo. Ma se lo ha,
riempie le giornate e dà un'immensa gioia.»
«Il lavoro migliore non è quello che ti costerà di più,
ma quello che ti riuscirà meglio.»
«Il lavoro è un diritto dell'uomo: se l'uomo è povero,
è addirittura un dovere.»
«Il lavoro è umano solo se resta intelligente e libero.»
1 maggio '94: questa (pur essendo una Festa) è una data funesta, perché Ayrton Senna ci lascia, alle 18 e 40, qua in Italia, con precisione all'Ospedale Maggiore
di Bologna, dove il pilota si trova ricoverato in seguito ad un incidente avuto mentre stava lavorando,
proprio il giorno della Festa del Lavoro.
«Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa. E immediatamente riesci a correre un po' più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto, e grazie (anche) all'esperienza. Puoi volare molto in alto.»
«Sono drogato. Drogato di vittoria. In questo momento sono totalmente dipendente dal successo:
corro, vinco, e dunque vivo.»
«Non si tratta solo di tonicità o di massa muscolare,
si tratta della potenza fisica che ricavi parlando al tuo corpo e alla tua mente... E lo si impara solo facendolo, credo. C'è qualcosa di speciale nel concentrarsi su se stessi, nel conoscere i propri limiti, capire la natura della propria forza, quali sono le proprie capacità, per cercare di arrivare ad essere una persona meno spigolosa.»
«Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere. Sognare è necessario, anche se nel sogno va intravista la realtà. Per me è uno dei principi della vita.»
«La vita è troppo corta per avere dei nemici.»
«I ricchi non possono vivere su un'isola circondata da un oceano di povertà. Noi respiriamo tutti la stessa aria. Bisogna dare a tutti una possibilità.»
A proposito di quest'uomo, vi segnalo il ricordo
di Terruzzi Giorgio, scritto nel libro Suite 200.
L’ultima notte di Ayrton Senna, di cui vi lascio
uno stralcio lampo : «Era un uomo riservato,
molto religioso e semplice».
Con la condivisione di questa segnalazione e del video del grande campione, vi auguro un bel proseguimento,
e mi auguro stiate trascorrendo
uno spensierato Primo Maggio.___

posted image

2014-04-28 22:15:12 (22 comments, 1 reshares, 56 +1s)

Il 27 aprile 1841, Solomon Northup - un americano mulatto con lo status di uomo libero - dopo essere stato rapito viene spedito a New Orleans sul brigantino Orleans, dove viene fatto schiavo e registrato con un nome falso. Poi viene portato nel Red River, dove vive da schiavo per dodici lunghi anni, durante i quali subisce delle profonde ferite, che lui stesso descrive come «fiamme dell'inferno». Questo può essere letto in Twelve Years a Slave, la sua autobiografia scritta dopo che Solomon recupera di nuovo il suo status di uomo libero, e pubblicata nel 1853, a luglio. «Essendo vissuto da uomo libero per oltre trent'anni, durante i quali ho goduto del bene prezioso della libertà in uno stato libero, ed essendo poi stato rapito e venduto come schiavo - condizione in cui sono rimasto fino alla mia liberazione avvenuta nel gennaio del 1853, dopo dodici anni dischi... more »

Il 27 aprile 1841, Solomon Northup - un americano mulatto con lo status di uomo libero - dopo essere stato rapito viene spedito a New Orleans sul brigantino Orleans, dove viene fatto schiavo e registrato con un nome falso. Poi viene portato nel Red River, dove vive da schiavo per dodici lunghi anni, durante i quali subisce delle profonde ferite, che lui stesso descrive come «fiamme dell'inferno». Questo può essere letto in Twelve Years a Slave, la sua autobiografia scritta dopo che Solomon recupera di nuovo il suo status di uomo libero, e pubblicata nel 1853, a luglio. «Essendo vissuto da uomo libero per oltre trent'anni, durante i quali ho goduto del bene prezioso della libertà in uno stato libero, ed essendo poi stato rapito e venduto come schiavo - condizione in cui sono rimasto fino alla mia liberazione avvenuta nel gennaio del 1853, dopo dodici anni di schiavitù - qualcuno ha ritenuto che la storia della mia vita e delle mie tribolazioni non sarebbe stata del tutto priva di interesse per il pubblico.» A quasi cento anni dalla citata pubblicazione, il 28 aprile 1953, nasce il bravo Roberto Bolaño, scrittore, poeta e saggista nato a Santiago del Cile. «E di colpo percepisce in quella dichiarazione una minaccia. Qualcosa che si avvicina dalla parte del mare.
Qualcosa che avanza trascinato dalle nubi scure, che attraversano invisibili la baia di Acapulco.» Ed è proprio a Santiago del Cile che vive Ana Tijoux, una cantante
di origine cilena che ieri era alla Feltrinelli di Milano
per una presentazione. E con questa segnalazione,
vi auguro una dolce prosecuzione.
Alle date menzionate in precedenza, aggiungo quella odierna, 29 aprile, per ricordare anche il mio carissimo amico virtuale Enzo Zaffina, che (se fosse ancora in vita) oggi avrebbe festeggiato il suo compleanno.
Il suo motto era (è) questo: «Schietto. Invidia e gelosia altrui sono la mia forza, il resto scoprilo da solo/a».___

posted image

2014-04-23 00:15:57 (37 comments, 1 reshares, 63 +1s)

22 aprile 1912: sul suo Diario del carcere,
Egon Schiele scrive: «L'Arte non può essere moderna, l'Arte appartiene all'eternità.»
22 aprile 1937 - Sul territorio statunitense nascono
due Jack: Nicholson, attore, regista, sceneggiatore e produttore, e Nitzsche, compositore di colonne sonore. Proprio a questo proposito, ricordo che Nitzsche ha composto la colonna sonora di Qualcuno volò sul nido del cuculo, dove Nicholson ha vinto l' Oscar come migliore attore protagonista. La pellicola
ha segnato la storia del cinema, toccando
temi universali e fondamentali della vita.
22 aprile 2014: 45esima Giornata della Terra
(Earth Day), con il claim "Città Verdi" ("Green Cities").
«La Terra è la nostra eterna madre e donna,
e comeogni donn... more »

22 aprile 1912: sul suo Diario del carcere,
Egon Schiele scrive: «L'Arte non può essere moderna, l'Arte appartiene all'eternità.»
22 aprile 1937 - Sul territorio statunitense nascono
due Jack: Nicholson, attore, regista, sceneggiatore e produttore, e Nitzsche, compositore di colonne sonore. Proprio a questo proposito, ricordo che Nitzsche ha composto la colonna sonora di Qualcuno volò sul nido del cuculo, dove Nicholson ha vinto l' Oscar come migliore attore protagonista. La pellicola
ha segnato la storia del cinema, toccando
temi universali e fondamentali della vita.
22 aprile 2014: 45esima Giornata della Terra
(Earth Day), con il claim "Città Verdi" ("Green Cities").
«La Terra è la nostra eterna madre e donna,
e come ogni donna fa, anch'essa dona
qualcosa alla nostra ricchezza.»
Condivido il primo brano della colonna sonora di cui ho fatto menzione, e vi auguro una dolce continuazione.___

posted image

2014-04-17 21:48:07 (37 comments, 1 reshares, 78 +1s)

L'onda azzurra che monta e vince alle ultime amministrative in Francia, m'ha preoccupata alquanto, e m'ha riportato in mente Die Welle, una bella pellicola tedesca che ho già postato in passato, quando ho ricordato il compleanno di Jennifer Ulrich, che ha interpretato il personaggio di Karo. Tra le prime scene
si può vedere il professor Rainer Wenger che ascolta
e canta a squarciagola Rock 'n' Roll High School,
il bellissimo singolo dei Ramones. Colgo l'occasione
per ricordare che ieri l'altro è ricorso l'anniversario di quando Joey Ramone ci ha lasciato, non arrivando
al 19 maggio, giorno del suo 50esimo compleanno.
Ma torniamo al lungometraggio; è tratto dall'omonimo romanzo di Todd Strasser, basato a sua volta su un esperimento sociale avvenuto in California.
Condividol&#... more »

L'onda azzurra che monta e vince alle ultime amministrative in Francia, m'ha preoccupata alquanto, e m'ha riportato in mente Die Welle, una bella pellicola tedesca che ho già postato in passato, quando ho ricordato il compleanno di Jennifer Ulrich, che ha interpretato il personaggio di Karo. Tra le prime scene
si può vedere il professor Rainer Wenger che ascolta
e canta a squarciagola Rock 'n' Roll High School,
il bellissimo singolo dei Ramones. Colgo l'occasione
per ricordare che ieri l'altro è ricorso l'anniversario di quando Joey Ramone ci ha lasciato, non arrivando
al 19 maggio, giorno del suo 50esimo compleanno.
Ma torniamo al lungometraggio; è tratto dall'omonimo romanzo di Todd Strasser, basato a sua volta su un esperimento sociale avvenuto in California.
Condivido l'inquietante quesito posto all'inizio
del film e il brano sopra citato, e vi auguro
di passare un sereno periodo pasquale.
«Una dittatura non sarebbe più possibile?»___

posted image

2014-04-12 11:31:36 (29 comments, 3 reshares, 50 +1s)

Lo scorso 3 aprile, un messaggio su twitter ci dice
che dopo Jay Leno anche il suo grande rivale David Letterman andrà in pensione. Il popolare conduttore, con oltre trentadue anni di presenza, è una delle stelle di assoluta grandezza della TV americana, nonché "re" della seconda serata. Un uomo comico, ma anche caustico e graffiante, che durante la sua lunga carriera ha collezionato tanti premi, tra i quali risalta quello ricevuto da Barack Obama, il Kennedy Center Honors, per essere «una delle personalità più influenti della storia della televisione, che ha divertito intere generazioni di spettatori degli show della seconda serata, con il suo fascino e la sua arguzia mai convenzionale». E anche quando ha ringraziato,
non ha rinunciato alla sua squisita ironia e ha annunciato: «Ora io e Paul Shaffer ci possiamo sposare». Un grandepersonag... more »

12 aprile 2012: buon compleanno a Gillo Dorfles,
grande critico d'arte, ma anche pittore, professore e filosofo. ★
«L'arte non prescinde dal tempo per esprimere semplicemente lo spirito
della Storia universale, bensì è connessa al ruolo delle mode e
a tutti gli ambiti del gusto.»
«Il famoso individualismo italico è azzerato. Tutti vogliono gli stessi jeans, lo stesso impermeabile e lo stesso cibo.
Una coazione maggioritaria penosa. E lo stesso vale per i giovani.
Dal piercing, all'orecchino ai tatuaggi, vogliono tutti iscriversi alla stessa tribù.»

Buon compleanno al bravo David Letterman, il re del talk show americano.★
«Il Presidente Bush ha dichiarato che non ha bisogno della conferma
delle Nazioni Unite per iniziare la guerra.
Io ho pensato: "Beh, non ha avuto nemmeno bisogno della conferma
degli elettori americani per diventare presidente."»
«Secondo i cinesi da oggi siamo nell'Anno del Maiale. Io continuo
a sbagliare scrivendo "Anno della Scimmia" su tutti gli assegni.»

Buon compleanno al bravo attore cubano,
ma naturalizzato americano, Andy García. ★
«È meglio non lavorare, che lavorare a qualcosa a cui non vuoi lavorare.»
«Il regime di Castro non vuole chi si esprime contro.
Se ti accettano come personaggio famoso, raccontano che sei portoricano.»

La data odierna non è importante solo per i compleanni, ma anche per le esplorazioni spaziali, infatti ricorrono due anniversari importanti: nel '61 quello del primo essere umano ad aver superato i confini dello spazio, e nell' '81 quello del primo volo del programma spaziale degli shuttle.

Sperando di non avervi annoiato (◕‿-) vi auguro una lieta sera. (◕‿◕)___Lo scorso 3 aprile, un messaggio su twitter ci dice
che dopo Jay Leno anche il suo grande rivale David Letterman andrà in pensione. Il popolare conduttore, con oltre trentadue anni di presenza, è una delle stelle di assoluta grandezza della TV americana, nonché "re" della seconda serata. Un uomo comico, ma anche caustico e graffiante, che durante la sua lunga carriera ha collezionato tanti premi, tra i quali risalta quello ricevuto da Barack Obama, il Kennedy Center Honors, per essere «una delle personalità più influenti della storia della televisione, che ha divertito intere generazioni di spettatori degli show della seconda serata, con il suo fascino e la sua arguzia mai convenzionale». E anche quando ha ringraziato,
non ha rinunciato alla sua squisita ironia e ha annunciato: «Ora io e Paul Shaffer ci possiamo sposare». Un grande personaggio che merita anche
il nostro plauso, e di cui oggi ricorre il compleanno. Ricondivido il video in cui parla del cretino (eufemismo) Schettino, e vi scrivo il mio consueto lieto prosieguo.

posted image

2014-04-08 15:01:25 (40 comments, 1 reshares, 80 +1s)

Massimo Decimo Meridio, ops... Russel Crowe mi perdonerà, dato che sto ricordando il suo 50esimo compleanno con un giorno di ritardo, infatti è nato
il 7 aprile '64. Oggi è un attore affermato e di grande richiamo, e tra i diversi riconoscimenti ricordiamo un Oscar e un BAFTA come migliore attore protagonista,
e un Golden Globe come migliore attore in un film drammatico. Ha iniziato nel '90 con Giuramento di sangue, e in queste settimane è presente nelle sale
nel cast del colossal Noah, dove è protagonista in compagnia (tra tanti altri personaggi) di Watson Emma, che interpreta Ila, la figlia adottiva (tra l'altro il compleanno di Emma, modella e attrice, cadrà il prossimo 15 aprile). Hans Zimmer è un musicista
e compositore, e la colonna sonora de Il gladiatore èstata d... more »

Massimo Decimo Meridio, ops... Russel Crowe mi perdonerà, dato che sto ricordando il suo 50esimo compleanno con un giorno di ritardo, infatti è nato
il 7 aprile '64. Oggi è un attore affermato e di grande richiamo, e tra i diversi riconoscimenti ricordiamo un Oscar e un BAFTA come migliore attore protagonista,
e un Golden Globe come migliore attore in un film drammatico. Ha iniziato nel '90 con Giuramento di sangue, e in queste settimane è presente nelle sale
nel cast del colossal Noah, dove è protagonista in compagnia (tra tanti altri personaggi) di Watson Emma, che interpreta Ila, la figlia adottiva (tra l'altro il compleanno di Emma, modella e attrice, cadrà il prossimo 15 aprile). Hans Zimmer è un musicista
e compositore, e la colonna sonora de Il gladiatore è stata da lui composta. La mia proposta, che all'epoca
è stata candidata all' Oscar, è Now we are free,
alla fine del film. Quindi, con il brano appena citato,
sperando possa essere di vostro gradimento,
vi auguro un bel proseguimento.___

posted image

2014-04-05 23:11:02 (35 comments, 3 reshares, 86 +1s)

Sono passati ormai quasi vent'anni da quel tragico 8 aprile '94, quando viene trovato il corpo di Kurt Cobain, che - secondo un rapporto - sembra sia morto il 5 aprile, a causa di un colpo di fucile e di un'altissima dose
di eroina. Perde così la vita, a soli ventisette anni
(come già capitato ad altri), un artista sensibile e triste dall'anima tormentata, nonché frontman dei Nirvana,
la band che Kurt amava e che definì così: «Nirvana significa liberazione dal dolore, dalla sofferenza e dal mondo esterno, e questo si avvicina al mio concetto
di punk». Ma forse quella liberazione doveva essere diretta, indolore. E con la sua voce, e una citazione tratta dalla lettera che Kurt scrisse prima d'impugnare
il fucile, se è possibile, vi auguro un lieto prosieguo.
«It's better to burn out, than to fadeaway.»... more »

Sono passati ormai quasi vent'anni da quel tragico 8 aprile '94, quando viene trovato il corpo di Kurt Cobain, che - secondo un rapporto - sembra sia morto il 5 aprile, a causa di un colpo di fucile e di un'altissima dose
di eroina. Perde così la vita, a soli ventisette anni
(come già capitato ad altri), un artista sensibile e triste dall'anima tormentata, nonché frontman dei Nirvana,
la band che Kurt amava e che definì così: «Nirvana significa liberazione dal dolore, dalla sofferenza e dal mondo esterno, e questo si avvicina al mio concetto
di punk». Ma forse quella liberazione doveva essere diretta, indolore. E con la sua voce, e una citazione tratta dalla lettera che Kurt scrisse prima d'impugnare
il fucile, se è possibile, vi auguro un lieto prosieguo.
«It's better to burn out, than to fade away.»
«È meglio bruciare in fretta, che spegnersi lentamente.»___

posted image

2014-04-01 19:53:20 (37 comments, 1 reshares, 89 +1s)

Ieri, 31 marzo, è scomparso Frankie Knuckles,
"The godfather of house music". La scomparsa è avvenuta a causa di complicazioni dovute al diabete, per il quale aveva già subito l'amputazione di un piede. Ho appreso la trista notizia stamattina, e bazzicando
in vari siti musicali per documentarmi e capire se fosse un pesce d'aprile, ho trovato un anniversario che non avevo mai letto, e che sarebbe stato meglio se l'avessi scoperto lo scorso anno (così la Carla avrebbe fatto quaranta). Sto parlando del 31 marzo 1973, quando il bravo Lou Reed entra nella classifica inglese dei singoli con il brano Walk on the wild side. È tra i suoi brani
più ascoltati, e parla dei personaggi trasgressivi e sessualmente ambigui che circolavano nella Factory
di Andy Warhol. E con l'ascolto di questa bella canzone (di cui DavidBowie... more »

Ieri, 31 marzo, è scomparso Frankie Knuckles,
"The godfather of house music". La scomparsa è avvenuta a causa di complicazioni dovute al diabete, per il quale aveva già subito l'amputazione di un piede. Ho appreso la trista notizia stamattina, e bazzicando
in vari siti musicali per documentarmi e capire se fosse un pesce d'aprile, ho trovato un anniversario che non avevo mai letto, e che sarebbe stato meglio se l'avessi scoperto lo scorso anno (così la Carla avrebbe fatto quaranta). Sto parlando del 31 marzo 1973, quando il bravo Lou Reed entra nella classifica inglese dei singoli con il brano Walk on the wild side. È tra i suoi brani
più ascoltati, e parla dei personaggi trasgressivi e sessualmente ambigui che circolavano nella Factory
di Andy Warhol. E con l'ascolto di questa bella canzone (di cui David Bowie è produttore), vi auguro
una pulsante prosecuzione serale.___

posted image

2014-03-28 02:10:53 (41 comments, 3 reshares, 84 +1s)

Non è passata neanche una settimana dalla Giornata mondiale dell'acqua, che ho il piacere di ricordare il compleanno di un brano bagnato. Infatti il 28 marzo 1969 veniva pubblicato Acqua azzurra, acqua chiara, un singolo bellissimo del bravissimo Lucio Battisti - prodotto con Mogol - che diventò un tormentone estivo, arrivando terzo al Cantagiro e vincendo il Festivalbar, distaccando i Camaleonti (secondi) di quasi 50.000 voti; l'anno seguente venne incluso nell'album Emozioni. Ognuno di noi avrà dato un significato diverso al testo, ma io non mi soffermo su questo (perché gli occhi mi si stan chiudendo), e vi auguro un bel proseguimento
con l'ascolto del brano stesso, e con le parole
che più mi stanno a cuore.
«Nei tuoi occhi innocenti
posso ancora ritrovare
il profumo di un amore puro,
purocome ... more »

Non è passata neanche una settimana dalla Giornata mondiale dell'acqua, che ho il piacere di ricordare il compleanno di un brano bagnato. Infatti il 28 marzo 1969 veniva pubblicato Acqua azzurra, acqua chiara, un singolo bellissimo del bravissimo Lucio Battisti - prodotto con Mogol - che diventò un tormentone estivo, arrivando terzo al Cantagiro e vincendo il Festivalbar, distaccando i Camaleonti (secondi) di quasi 50.000 voti; l'anno seguente venne incluso nell'album Emozioni. Ognuno di noi avrà dato un significato diverso al testo, ma io non mi soffermo su questo (perché gli occhi mi si stan chiudendo), e vi auguro un bel proseguimento
con l'ascolto del brano stesso, e con le parole
che più mi stanno a cuore.
«Nei tuoi occhi innocenti
posso ancora ritrovare
il profumo di un amore puro,
puro come il tuo amor.»___

posted image

2014-03-25 18:54:34 (18 comments, 1 reshares, 82 +1s)

Tra i vari compleanni importanti (nazionali e internazionali) straricordati, oggi faccio il bastian contrario e ricordo il compleanno di Sean Faris,
un attore e modello statunitense, un figo dal fisico avvenente che ha debuttato in campo cinematografico figurando in Pearl Harbor. Ma la pellicola in cui Sean
è protagonista s'intitola Never back down
(Mai arrendersi) e parla di allenamenti precombattimenti, ma anche di sentimenti, quelli belli. Tra i momenti più belli (per me, non per i maschietti), c'è quello che ha luogo nella nuova scuola di Orlando, dove Jake (il nome del personaggio) interviene rispondendo ad una domanda ch'era stata fatta a Baja (una sua compagna, che diventerà la sua ragazza), e spiegando
i significati contrastanti degli elementi raffigurati nello scudo di Achille (credo stessero studiando il pensiero
di... more »

Tra i vari compleanni importanti (nazionali e internazionali) straricordati, oggi faccio il bastian contrario e ricordo il compleanno di Sean Faris,
un attore e modello statunitense, un figo dal fisico avvenente che ha debuttato in campo cinematografico figurando in Pearl Harbor. Ma la pellicola in cui Sean
è protagonista s'intitola Never back down
(Mai arrendersi) e parla di allenamenti precombattimenti, ma anche di sentimenti, quelli belli. Tra i momenti più belli (per me, non per i maschietti), c'è quello che ha luogo nella nuova scuola di Orlando, dove Jake (il nome del personaggio) interviene rispondendo ad una domanda ch'era stata fatta a Baja (una sua compagna, che diventerà la sua ragazza), e spiegando
i significati contrastanti degli elementi raffigurati nello scudo di Achille (credo stessero studiando il pensiero
di Omero), dove alla città in guerra si contrappone quella in pace, per fare un esempio che calza a pennello con l'intento di Jake: quello di battersi non per vendetta, ma per spezzare la scia di prepotenza e violenza del suo avversario. Vi ringrazio per l'eventuale attenzione che vorrete porre, e vi auguro una dolce continuazione, con qualche citazione e uno spezzone del film in questione, dove potrete ascoltare i Linkin Park, che ho scelto fra le varie basi musicali dei filmati pubblicati.
«Per essere il migliore, devi battere i migliori.»
«Ora so perché combatti, è come lo scudo di Achille,
combatti per non dover più combattere.»
«Vincere o perdere non fa alcuna differenza,
finirà stasera. È la mia sfida, ognuno ha la sua!»
«Win or lose, it makes no difference, it ends tonight.
It's my fight, everyone has got one!»___

posted image

2014-03-22 02:53:36 (26 comments, 7 reshares, 93 +1s)

22 marzo 2014: 22esima Giornata mondiale dell'acqua (World Water Day), con il claim "Acqua e Energia" ("Water and Energy").
Con la speranza che questa Giornata sia utile
alla sensibilizzazione della pubblica opinione,
verso un uso più consapevole e migliore,
vi auguro una dolce prosecuzione.

22 marzo 2012: 20esima Giornata mondiale dell'acqua (World Water Day),
con il claim "Acqua e sicurezza alimentare" (Water and food security).

«L'acqua non oppone resistenza. L'acqua scorre. Quando immergi una mano
nell'acqua senti solo una carezza. L'acqua non è un muro, non può fermarti.
Va dove vuole andare e niente le si può opporre. L'acqua è paziente.
L'acqua che gocciola consuma una pietra. Ricordatelo, bambina mia.
Ricordati che per metà tu sei acqua. Se non puoi superare un ostacolo,
giragli intorno. Come fa l'acqua.»

E con questo video, vi auguro un "limpido" pomeriggio. (◕‿◕)___22 marzo 2014: 22esima Giornata mondiale dell'acqua (World Water Day), con il claim "Acqua e Energia" ("Water and Energy").
Con la speranza che questa Giornata sia utile
alla sensibilizzazione della pubblica opinione,
verso un uso più consapevole e migliore,
vi auguro una dolce prosecuzione.

posted image

2014-03-19 02:33:19 (37 comments, 4 reshares, 81 +1s)

19 marzo: Giornata del papà, più comunemente chiamata festa del papà, o del babbo (Father's Day).
Festa di San Giuseppe, in varie località italiane.
19 marzo 2014: terza festa della legalità
(ex Giornata in ricordo di tutte le vittime delle mafie e di quelle sacrificatesi per il valore della legalità), celebrata in Campania.
19 marzo 2002: intorno alle 20.15, un commando
di brigatisti, con indosso dei caschi integrali,
spara su Marco Biagi, che muore tra le braccia
dei medici del 118 accorsi sul posto.
19 marzo 1994: a Casal di Principe, Don Giuseppe (Peppino) Diana, coraggioso parroco impegnato nella lotta alla camorra, viene assassinato a colpi di pistola mentre si appresta a celebrare la messa; era il giorno del suo onomastico, e non aveva ancora compiuto ilsuo 36... more »

19 marzo: Giornata del papà, più comunemente chiamata festa del papà, o del babbo (Father's Day).
Festa di San Giuseppe, in varie località italiane.
19 marzo 2014: terza festa della legalità
(ex Giornata in ricordo di tutte le vittime delle mafie e di quelle sacrificatesi per il valore della legalità), celebrata in Campania.
19 marzo 2002: intorno alle 20.15, un commando
di brigatisti, con indosso dei caschi integrali,
spara su Marco Biagi, che muore tra le braccia
dei medici del 118 accorsi sul posto.
19 marzo 1994: a Casal di Principe, Don Giuseppe (Peppino) Diana, coraggioso parroco impegnato nella lotta alla camorra, viene assassinato a colpi di pistola mentre si appresta a celebrare la messa; era il giorno del suo onomastico, e non aveva ancora compiuto il suo 36esimo compleanno. Quello che segue è l'estratto di una sua lettera, in cui il padre manifesta l'impegno contro il sistema criminale.
«Siamo preoccupati
Assistiamo impotenti al dolore di tante famiglie che vedono i loro figli finire miseramente vittime o mandanti delle organizzazioni della camorra. (...) ci sentiamo investiti in pieno della nostra responsabilità di essere “segno di contraddizione”. [...]
La camorra
La camorra oggi è una forma di terrorismo che incute paura, impone le sue leggi e tenta di diventare componente endemica nella società campana. I camorristi impongono con la violenza, armi in pugno, regole inaccettabili: estorsioni che hanno visto le nostre zone diventare sempre più aree sussidiate, assistite senza alcuna autonoma capacità di sviluppo; tangenti al venti per cento e oltre sui lavori edili, che scoraggerebbero l'imprenditore più temerario; traffici illeciti per l'acquisto e lo spaccio delle sostanze stupefacenti il cui uso produce a schiere giovani emarginati, e manovalanza a disposizione delle organizzazioni criminali; scontri tra diverse fazioni che si abbattono come veri flagelli devastatori sulle famiglie delle nostre zone; esempi negativi per tutta la fascia adolescenziale della popolazione, veri e propri laboratori di violenza e del crimine organizzato.
Precise responsabilità politiche
È oramai chiaro che il disfacimento delle istituzioni civili ha consentito l'infiltrazione del potere camorristico a tutti i livelli. La camorra riempie un vuoto di potere dello Stato che nelle amministrazioni periferiche è caratterizzato da corruzione, lungaggini e favoritismi. La camorra rappresenta uno Stato deviante parallelo rispetto a quello ufficiale, privo però di burocrazia e d'intermediari che sono la piaga dello Stato legale. L'inefficienza delle politiche occupazionali, della sanità, ecc. non possono che creare sfiducia negli abitanti dei nostri paesi; un preoccupato senso di rischio che si va facendo più forte ogni giorno che passa, l'inadeguata tutela dei legittimi interessi e diritti dei liberi cittadini; le carenze anche della nostra azione pastorale ci devono convincere che l'azione di tutta la Chiesa deve farsi più tagliente e meno neutrale per permettere alle parrocchie di riscoprire quegli spazi per una “ministerialità” di liberazione, di promozione umana e di servizio. Forse le nostre comunità avranno bisogno di nuovi modelli di comportamento: certamente di realtà, di testimonianze, di esempi, per essere credibili. [...]
Tra qualche anno, non vorremmo batterci il petto colpevoli e dire con Geremia: “Siamo rimasti lontani dalla pace... abbiamo dimenticato il benessere…
La continua esperienza del nostro incerto vagare,
in alto ed in basso dal nostro penoso disorientamento circa quello che bisogna decidere e fare...
sono come assenzio e veleno”.»
19 marzo 1980: nell'aula 309 della Statale di Milano,
il magistrato Guido Galli viene assassinato da un nucleo armato di Prima Linea, un gruppo armato di estrema sinistra. Dapprima alla schiena viene colpito, eppoi con due colpi alla nuca viene finito.

Vi lascio un caro saluto, ma soprattutto un augurio
a tutti i papà, e pure a chiunque si chiami Giuseppe.___

posted image

2014-03-14 22:57:45 (19 comments, 3 reshares, 77 +1s)

L'anno passato ho scordato il decimo anniversario, sicché quest'anno ricordo che il 14 marzo 2003,
nelle sale italiane, esce il film Io non ho paura, tratto dall'omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti. Tra i premi vinti vi sono il David di Donatello e il Nastro d'Argento;
è stato scelto per rappresentare l'Italia agli Oscar, ed è stato diretto dal bravo regista napoletano Gabriele Salvatores, che circa una decina d'anni prima era stato premiato, grazie a Mediterraneo, con l' Oscar al miglior film straniero. La colonna sonora è meravigliosa, e i titoli di coda sono accompagnati da uno stupendo pezzo di Vivaldi, che ho scelto per il filmato. Dato che
lo scorso 4 marzo non ho fatto nessuna condivisione, colgo l'occasione per ricordare due compleanni importanti, quelli di Dalla eV... more »

L'anno passato ho scordato il decimo anniversario, sicché quest'anno ricordo che il 14 marzo 2003,
nelle sale italiane, esce il film Io non ho paura, tratto dall'omonimo romanzo di Niccolò Ammaniti. Tra i premi vinti vi sono il David di Donatello e il Nastro d'Argento;
è stato scelto per rappresentare l'Italia agli Oscar, ed è stato diretto dal bravo regista napoletano Gabriele Salvatores, che circa una decina d'anni prima era stato premiato, grazie a Mediterraneo, con l' Oscar al miglior film straniero. La colonna sonora è meravigliosa, e i titoli di coda sono accompagnati da uno stupendo pezzo di Vivaldi, che ho scelto per il filmato. Dato che
lo scorso 4 marzo non ho fatto nessuna condivisione, colgo l'occasione per ricordare due compleanni importanti, quelli di Dalla e Vivaldi. Ma non vorrei dilungarmi, quindi - nell'augurarvi una dolce prosecuzione - vi lascio in compagnia di questo bravo musicista italiano, non senza avervi invitato a vedere
il film in questione, un vero concentrato d'emozione.
P.s.: ho letto adesso l'hashtag "#Oscar2014" ecc.,
tengo a precisare che l' Oscar a Mediterraneo
è stato assegnato nell'anno 1992.___

posted image

2014-03-08 02:23:46 (69 comments, 2 reshares, 68 +1s)

7 marzo 1908: nella capitale nasce la grande Anna Magnani, una tra le più grandi interpreti della storia, nonché una grande donna. Non a caso la sto ricordando oggi, 8 marzo, in cui celebriamo la Giornata internazionale della donna, celebrata per la prima volta il 28 febbraio 1909 negli Stati Uniti (Woman's Day), e solo dopo alcuni anni anche in altri Stati. La prima volta italiana è stata nel 1922, il 12 marzo, la prima domenica successiva all' 8 marzo. Quest'anno la città di Milano dedica questa ricorrenza a Libbany Mejia Lopez e a Leandro - il figlioletto di soli tre anni e mezzo - entrambi accoltellati in seguito a una tentata violenza sessuale sulla madre. Anche se non è facile, passo alla fase augurale; con le immagini della Magnani accompagnate dall' Arte del grande Paolo Conte, econ ... more »

7 marzo 1908: nella capitale nasce la grande Anna Magnani, una tra le più grandi interpreti della storia, nonché una grande donna. Non a caso la sto ricordando oggi, 8 marzo, in cui celebriamo la Giornata internazionale della donna, celebrata per la prima volta il 28 febbraio 1909 negli Stati Uniti (Woman's Day), e solo dopo alcuni anni anche in altri Stati. La prima volta italiana è stata nel 1922, il 12 marzo, la prima domenica successiva all' 8 marzo. Quest'anno la città di Milano dedica questa ricorrenza a Libbany Mejia Lopez e a Leandro - il figlioletto di soli tre anni e mezzo - entrambi accoltellati in seguito a una tentata violenza sessuale sulla madre. Anche se non è facile, passo alla fase augurale; con le immagini della Magnani accompagnate dall' Arte del grande Paolo Conte, e con qualche citazione, vi auguro una dolce continuazione, ma, soprattutto, lascio un caro augurio a tutte le donne.
«Essere donna è così affascinante. È un'avventura
che richiede un tale coraggio,
una sfida che non annoia mai.»
«Essere donna è un compito terribilmente difficile,
visto che consiste principalmente
nell'avere a che fare con uomini.»
«È premessa indispensabile per la realizzazione
d'una società equa ed umana,
la completa emancipazione della donna.»
«Se le donne sono frivole,
è perché sono intelligenti a oltranza.»
«La poesia ci aiuta a compiere un'esperienza irripetibile di libertà, è finzione e ritmo, ma ci aiuta a intraprendere un grande viaggio alla ricerca di uno sguardo.
Quello sguardo che solo le donne posseggono,
e che ci introduce nel punto più segreto del mondo.»
«Ave Maria, adesso che sei donna, ave alle donne
come te, Maria, femmine un giorno per un nuovo amore, povero o ricco, umile o Messia.
Femmine un giorno, e poi madri per sempre,
nella stagione che stagioni non sente.»___

posted image

2014-02-28 21:02:19 (23 comments, 4 reshares, 60 +1s)

Con un giorno di ritardo, sto ricordando che il
27 febbraio 2004, nelle sale cinematografiche italiane, esce Big Fish - Le storie di una vita incredibile, con l'inconfondibile regia del bravo Tim Burton (uno dei miei registi preferiti). Il film è a dir poco fantastico, e per me lo è anche il brano che posterò per accompagnarlo, scritto dal bravissimo Eddie Vedder appositamente per la colonna sonora. Dal 15 settembre 2004 (quando è scomparso) la canzone è dedicata a Johnny Ramone (secondo un'indiscrezione). La Carla vi augura una fantastica continuazione, in compagnia di fantasia, emozione, e anche di qualche citazione
del bel film in questione.
«(...) quando la nave è salpata soltanto un matto
può continuare ad insistere.
Ma la verità è che io sono sempre stato un matto!»
«Quella notte Carl incontrò il suo destinoed io il mio... more »

Con un giorno di ritardo, sto ricordando che il
27 febbraio 2004, nelle sale cinematografiche italiane, esce Big Fish - Le storie di una vita incredibile, con l'inconfondibile regia del bravo Tim Burton (uno dei miei registi preferiti). Il film è a dir poco fantastico, e per me lo è anche il brano che posterò per accompagnarlo, scritto dal bravissimo Eddie Vedder appositamente per la colonna sonora. Dal 15 settembre 2004 (quando è scomparso) la canzone è dedicata a Johnny Ramone (secondo un'indiscrezione). La Carla vi augura una fantastica continuazione, in compagnia di fantasia, emozione, e anche di qualche citazione
del bel film in questione.
«(...) quando la nave è salpata soltanto un matto
può continuare ad insistere.
Ma la verità è che io sono sempre stato un matto!»
«Quella notte Carl incontrò il suo destino ed io il mio, quasi. Dicono che quando uno incontra l'amore
della sua vita il tempo si ferma. Ed è vero. Quello
che non dicono è che quando il tempo si rimette
in moto va a doppia velocità per recuperare.»
«Nella vita arriva un momento in cui un uomo ragionevole deve ingoiare l'orgoglio
e ammettere di aver sbagliato di grosso! (...)»
«Ci sono dei pesci che nessuno riesce a catturare. Non è che sono più veloci o forti di altri pesci. È solo che sembrano sfiorati da una particolare grazia. [...]»
«Tanto più una cosa è difficile
tanto più grande è il premio finale.»
«Vi è mai capitato di sentire una barzelletta così
tante volte da dimenticare perché è divertente?
E poi la sentite di nuovo e improvvisamente è nuova.
E vi ricordate perché vi era piaciuta tanto la prima volta. A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Esse continuano a vivere dopo di lui,
e così egli diventa immortale.»___

posted image

2014-02-24 23:00:53 (40 comments, 8 reshares, 77 +1s)

Un grazie per l'eventuale attenzione che vorrete prestare, una dolce notte per chi ancor non dorme,
e un bel proseguimento per chi è già a letto
e leggerà in un altro momento.

24 febbraio 1990: muore un grande padre
della nostra patria, «il compagno Sandro Pertini»,
così si autodefinì quando incontrò gli operai
della FIOM. Aggiungere altro sarebbe pleonastico.

«Battetevi sempre per la libertà, per la pace,
per la giustizia sociale. La libertà senza la giustizia sociale non è che una conquista fragile, che si risolve per molti nella libertà di morire di fame.»
«I giovani non hanno bisogno di sermoni,
i giovani hanno bisogno di esempi di onestà,
di coerenza e di altruismo.»
«(...) Ecco l'appello ai giovani: di difendere queste posizioni che noi abbiamo conquistato; di difendere la Repubblica e la democrazia. E cioè, oggi ci vogliono due qualità a mio avviso cari amici: l'onestà e il coraggio. [...] E quindi l'appello che io faccio ai giovani è questo:
di cercare di essere onesti, prima di tutto: la politica deve essere fatta con le mani pulite. Se c'è qualche scandalo, se c'è qualcuno che dà scandalo, se c'è qualche uomo politico che approfitta della politica per fare i suoi sporchi interessi, deve essere denunciato!»
«L'Italia, a mio avviso, deve essere nel mondo portatrice di pace: si svuotino gli arsenali di guerra, sorgente di morte, si colmino i granai di vita per milioni di creature umane che lottano contro la fame.
Il nostro popolo generoso si è sempre sentito fratello
a tutti i popoli della terra. Questa è la strada,
la strada della pace che noi dobbiamo seguire.»
«Sono al fianco di chi soffre umiliazioni e oppressioni per il colore della sua pelle. Hitler e Mussolini avevano la pelle bianchissima, ma la coscienza nera.
Martin Luther King aveva la pelle color dell'ebano,
ma il suo animo brillava della limpida luce,
come i diamanti che negri oppressi estraggono
dalle miniere del Sudafrica, per la vanità e la ricchezza di una minoranza dalla pelle bianca.»___Un grazie per l'eventuale attenzione che vorrete prestare, una dolce notte per chi ancor non dorme,
e un bel proseguimento per chi è già a letto
e leggerà in un altro momento.

posted image

2014-02-19 02:08:21 (22 comments, 5 reshares, 67 +1s)

Il post che un mio carissimo amico ha condiviso in privato per chiedermi come stavo, m'ha fatto riflettere su quanto siamo fortunati a non vivere sulla nostra pelle le guerre, cosa che invece accade in altre terre, magari neanche tanto lontane. E dato che ieri, 18 febbraio, il grande Faber (Fabrizio De André, per chi italiano non è) avrebbe festeggiato il compleanno, mi piace ricordarlo con questo suo vecchio brano (che piaceva tanto al mio babbo). E con questa vecchia ricondivisione, colgo l'occasione per augurarvi una dolce riflessione, ops, prosecuzione.

Anch'io come Fabrizio sono contro le guerre di ogni specie :o(
perché non facciamo un "girotondo" insieme?! (ò_ò)___Il post che un mio carissimo amico ha condiviso in privato per chiedermi come stavo, m'ha fatto riflettere su quanto siamo fortunati a non vivere sulla nostra pelle le guerre, cosa che invece accade in altre terre, magari neanche tanto lontane. E dato che ieri, 18 febbraio, il grande Faber (Fabrizio De André, per chi italiano non è) avrebbe festeggiato il compleanno, mi piace ricordarlo con questo suo vecchio brano (che piaceva tanto al mio babbo). E con questa vecchia ricondivisione, colgo l'occasione per augurarvi una dolce riflessione, ops, prosecuzione.

posted image

2014-02-14 01:55:00 (36 comments, 4 reshares, 61 +1s)

14 febbraio - Anche quest'anno è arrivato il giorno
dedicato a San Valentino, e io invito i single a non
rimanere a casa col pigiama di lana (come Bridget),
ma ad uscire, e divertirsi con gli amici. Dato che ho
accennato al film del diario, ricordo anche il prossimo
19 febbraio, compleanno di Helen Fielding, scrittrice,
e autrice del romanzo omonimo. Rinnovo l'invito
di cui ho scritto all'inizio, e auguro a tutti
un dolcissimo San Valentino.
Dalla cara +Baggy Bang, ho letto questo mesto anniversario: il decimo da quando il campione
Pantani Marco ci ha lasciato, ed era proprio
il 14 febbraio. Ciao Marco!

14 febbraio - Anche quest'anno è arrivato il giorno
dedicato a San Valentino, e io invito i single a non
rimanere a casa col pigiama di lana (come Bridget),
ma ad uscire, e divertirsi con gli amici. Dato che ho
accennato al film del diario, ricordo anche il prossimo
19 febbraio, compleanno di Helen Fielding, scrittrice,
e autrice del romanzo omonimo. Rinnovo l'invito
di cui ho scritto all'inizio, e auguro a tutti
un dolcissimo San Valentino.
Dalla cara +Baggy Bang, ho letto questo mesto anniversario: il decimo da quando il campione
Pantani Marco ci ha lasciato, ed era proprio
il 14 febbraio. Ciao Marco!___

posted image

2014-02-06 22:59:11 (23 comments, 4 reshares, 55 +1s)

6 febbraio: Giornata Internazionale contro l'infibulazione e le mutilazioni genitali femminili (International Day against female genital mutilation), chiamata anche Giornata Internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili (International Day of zero tolerance for female genital mutilation).
«Ther is no developmental, religious or health reason to cut or mutilate any girl or woman.»
Non mi viene nulla da dire, mi risulta difficile, se non aggiungere delle scuse per le immagini così crude.

6 febbraio 2012: sesta Giornata Internazionale contro le Mutilazioni
Genitali Femminili (è la sesta edizione, ma la proclamazione è del 2003).___6 febbraio: Giornata Internazionale contro l'infibulazione e le mutilazioni genitali femminili (International Day against female genital mutilation), chiamata anche Giornata Internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili (International Day of zero tolerance for female genital mutilation).
«Ther is no developmental, religious or health reason to cut or mutilate any girl or woman.»
Non mi viene nulla da dire, mi risulta difficile, se non aggiungere delle scuse per le immagini così crude.

posted image

2014-02-01 01:31:18 (25 comments, 2 reshares, 74 +1s)

Non sono passate neanche due settimane dalla devastazione che l'esondazione del fiume Secchia s'è lasciata alle spalle (e l'allerta rimane), che un diluvio s'è abbattuto sulla capitale, che ieri era nel caos più totale, tra allagamenti, esondazioni di torrenti, e gente sui tetti delle abitazioni in attesa dei soccorsi. Da molti giorni, diverse regioni della nostra cara Italia sono nella morsa del maltempo, e in alcune la vita è diventata un inferno d'acqua. Con la speranza che il tempo migliori presto, tento di risollevare il morale ricordando un brano che è entrato in rotazione radiofonica il 30 gennaio dell'anno passato, è stato pubblicato il successivo 1mo febbraio, e il cui titolo, in italiano, è "Paradiso", Heaven in inglese. E a chi è alle prese con i danni causati dai disastri naturali (e dall'abusivismo edilizio), consiglio dipensare... more »

Non sono passate neanche due settimane dalla devastazione che l'esondazione del fiume Secchia s'è lasciata alle spalle (e l'allerta rimane), che un diluvio s'è abbattuto sulla capitale, che ieri era nel caos più totale, tra allagamenti, esondazioni di torrenti, e gente sui tetti delle abitazioni in attesa dei soccorsi. Da molti giorni, diverse regioni della nostra cara Italia sono nella morsa del maltempo, e in alcune la vita è diventata un inferno d'acqua. Con la speranza che il tempo migliori presto, tento di risollevare il morale ricordando un brano che è entrato in rotazione radiofonica il 30 gennaio dell'anno passato, è stato pubblicato il successivo 1mo febbraio, e il cui titolo, in italiano, è "Paradiso", Heaven in inglese. E a chi è alle prese con i danni causati dai disastri naturali (e dall'abusivismo edilizio), consiglio di pensare al paradiso, ops... in positivo, attendendo il miglioramento del tempo. A tutti una dolce continuazione, con la condivisione del video
e di un passaggio del brano.
«I dissolve in trust/ I will sing with joy
I will end up dust/ I’m in heaven»___

posted image

2014-01-27 01:11:47 (31 comments, 3 reshares, 67 +1s)

27 gennaio 2014: 14esimo Giorno della Memoria. Lo so, un ricordo così orrido non è il miglior modo per iniziare la settimana, ma è necessario farlo, a mio avviso.

27 gennaio 2012: dodicesimo Giorno della Memoria; si celebra oggi,
ma lo si dovrebbe ricordare ogni giorno. (◕_◕)

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento
dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah
(sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei
cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte,
nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al
progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite
e protetto i perseguitati.»

Le note di Einaudi, e la voce di Noa...
... vi accompagneranno in questo tragico viaggio. (◕⏠◕)___27 gennaio 2014: 14esimo Giorno della Memoria. Lo so, un ricordo così orrido non è il miglior modo per iniziare la settimana, ma è necessario farlo, a mio avviso.

posted image

2014-01-22 01:10:08 (23 comments, 2 reshares, 93 +1s)

21 gennaio 1950: in Gran Bretagna muore George Orwell. «Gli animali da fuori guardavano il maiale e poi l'uomo, poi l'uomo e ancora il maiale: ma era ormai impossibile dire chi era l'uno e chi l'altro.»
21 gennaio 1977: compie 37 anni Animali, ehm... Animals, il decimo album dei Pink Floyd. Nonostante sia stato molto sottovalutato, è quello (con riferimento a quelli degli anni settanta) che ha retto meglio l'usura del tempo. È il loro terzo concept album e, come tale, nasce da un'altra tematica concettuale idealizzata da Roger Waters, ma è anche liberamente basato sul romanzo di George Orwell intitolato La fattoria degli animali, infatti i testi descrivono le varie classi sociali come differenti specie di animali. I brani, secondo Glenn Povey, «descrivono l'apparente degrado sociale e morale della società,parago... more »

21 gennaio 1950: in Gran Bretagna muore George Orwell. «Gli animali da fuori guardavano il maiale e poi l'uomo, poi l'uomo e ancora il maiale: ma era ormai impossibile dire chi era l'uno e chi l'altro.»
21 gennaio 1977: compie 37 anni Animali, ehm... Animals, il decimo album dei Pink Floyd. Nonostante sia stato molto sottovalutato, è quello (con riferimento a quelli degli anni settanta) che ha retto meglio l'usura del tempo. È il loro terzo concept album e, come tale, nasce da un'altra tematica concettuale idealizzata da Roger Waters, ma è anche liberamente basato sul romanzo di George Orwell intitolato La fattoria degli animali, infatti i testi descrivono le varie classi sociali come differenti specie di animali. I brani, secondo Glenn Povey, «descrivono l'apparente degrado sociale e morale della società, paragonando la condizione umana a quella dei semplici animali». Tra i vari che vengono nominati, vi sono i maiali, che nella terza traccia vengono suddivisi in tre diversi tipi, ognuno dei quali rappresenta un certa categoria di persone. E proprio con la condivisione di questa traccia (dedicata a chi "ingrassa" alle altrui spalle), vi voglio augurare una dolce prosecuzione, accompagnata dalla citazione della frase di un altro grande personaggio, il filosofo domenicano Giordano Bruno: «C'è un motivo per cui i porci bramano volare: è qualcosa di sconveniente per natura…».___

posted image

2014-01-15 15:17:43 (30 comments, 2 reshares, 70 +1s)

In uno dei precedenti commenti (in tempi non sospetti), un mio carissimo amico ha definito i miei post «garanzia di bellezza», e me stessa "ambasciatrice di bellezza", sicché mi son chiesta: "Com'è possibile che non abbia ancora condiviso niente di quel mito, nonché simbolo di bellezza, che risponde al nome di Marilyn Monroe?". Quindi colgo l'occasione, e ricordo le sue seconde nozze, più precisamente il 60esimo anniversario di quel lontano 14 gennaio '54, quando Marilyn e Joe DiMaggio si recarono al municipio di San Francisco per apporre le firme del rito civile. Si dice che Joe fosse molto geloso, e il loro matrimonio durò poco, infatti Marilyn annunciò il divorzio il seguente 27 ottobre, a sole tre settimane dalla separazione, avvenuta il 5 ottobre. Non è mia intenzione annoiarvi con altre date, madesidero... more »

In uno dei precedenti commenti (in tempi non sospetti), un mio carissimo amico ha definito i miei post «garanzia di bellezza», e me stessa "ambasciatrice di bellezza", sicché mi son chiesta: "Com'è possibile che non abbia ancora condiviso niente di quel mito, nonché simbolo di bellezza, che risponde al nome di Marilyn Monroe?". Quindi colgo l'occasione, e ricordo le sue seconde nozze, più precisamente il 60esimo anniversario di quel lontano 14 gennaio '54, quando Marilyn e Joe DiMaggio si recarono al municipio di San Francisco per apporre le firme del rito civile. Si dice che Joe fosse molto geloso, e il loro matrimonio durò poco, infatti Marilyn annunciò il divorzio il seguente 27 ottobre, a sole tre settimane dalla separazione, avvenuta il 5 ottobre. Non è mia intenzione annoiarvi con altre date, ma desidero ricordare soltanto quel 14 gennaio '54, con questo video in cui gli sposi novelli appaiono felici e contenti. E con l'augurio che ognuno di voi possa realizzare i propri sogni, spero che il vostro prosieguo sia lieto.
P.s.: dato che sopra ho parlato di bellezza, non posso tralasciare di ricordare lo scorso 12 gennaio, quando La grande bellezza di Paolo Sorrentino (col bravissimo Toni Servillo) ha vinto il Golden Globe per il miglior film straniero, premio che non ci aggiudicavamo (come italiani) da ventiquattro anni, quando fu vinto da Nuovo Cinema Paradiso. Come?! Avete ragione, avevo detto che non avrei citato altre date, ma quest'ultima non poteva mancare, scusate. E non può mancare neanche quest'altra data, 16 gennaio 2014, infatti, a soli quattro giorni dal premio come miglior film straniero, s'è sentita un'altra bellissima notizia: nella cinquina dei film in lingua straniera candidati alla bella statuetta, c'è anche La grande bellezza. Se vincerà anche quella (come è stato per La vita è bella), il prossimo 2 marzo questo post verrà nuovamente modificato. Intanto speriamo! Come vi avevo anticipato lo scorso 16 gennaio, questo post sta per essere aggiornato, e ringrazio l'amico Mario per avermelo ricordato. La vittoria dell' Oscar
(tanto sperata) è arrivata, ma non soltanto di quello americano, infatti - lo scorso 16 febbraio - il film di Sorrentino ha vinto anche il premio per il miglior film straniero ai BAFTA, considerato l'Oscar britannico. Questi sono solo i riconoscimenti recenti e principali, ma ve ne sono tanti altri, nazionali e internazionali.___

posted image

2014-01-09 01:30:47 (28 comments, 1 reshares, 87 +1s)

Vi confesso che se mio fratello non m'avesse chiesto: «Hai augurato buon compleanno al " Duca Bianco "?», penso che l'avrei scordato. Dato l'orario tardo, ricondivido il post che ho condiviso per il suo 65esimo compleanno, citando soltanto quello che David ha detto in merito al video: «Molto semplice e diretto, una dichiarazione contro il razzismo e la repressione».
Colgo l'occasione per augurarvi una dolce continuazione d'anno, sperando sia ben iniziato. Ciao!

Buon compleanno al carismatico, nonché poliedrico David Bowie, sposato con la bella modella somala Iman. Anche noi danziam! \o/ P.s.: chiamato
"the thin White Duke", "il magro Duca Bianco".___Vi confesso che se mio fratello non m'avesse chiesto: «Hai augurato buon compleanno al " Duca Bianco "?», penso che l'avrei scordato. Dato l'orario tardo, ricondivido il post che ho condiviso per il suo 65esimo compleanno, citando soltanto quello che David ha detto in merito al video: «Molto semplice e diretto, una dichiarazione contro il razzismo e la repressione».
Colgo l'occasione per augurarvi una dolce continuazione d'anno, sperando sia ben iniziato. Ciao!

Buttons

A special service of CircleCount.com is the following button.

The button shows the number of followers you have directly in a small button. You can add this button to your website, like the +1-Button of Google or the Like-Button of Facebook.






You can add this button directly in your website. For more information about the CircleCount Buttons and the description how to add them to another page click here.

Carla Modella